La televisione svizzera per l’Italia

Svizzeri più positivi sull’UE dopo la guerra in Ucraina

Bandiere svizzere e dell UE al vento
Secondo un sondaggio, gli svizzeri sono sempre più aperti al compromesso con l'Unione europea. © Keystone / Gaetan Bally

L'invasione dell'Ucraina da parte della Russia ha aumentato la popolarità dell'Unione Europea (UE) tra la popolazione svizzera, scrive il quotidiano NZZ am Sonntag, citando un sondaggio dell'istituto di sondaggi gfs.bern.

La percentuale di persone che hanno un’immagine positiva degli accordi bilaterali della Svizzera con l’UE è aumentata dal 53% al 59% rispetto all’anno scorso. Il sondaggio ha rilevato che il 60% è anche favorevole all’adesione della Svizzera allo Spazio economico europeo.

La popolazione svizzera guarda all’Europa in modo diverso da quando è scoppiata la guerra in Ucraina, spiega il co-direttore di gfs.bern Urs Bieri. Non vede più le relazioni bilaterali attraverso una lente puramente economica.

Il sondaggio mostra anche che la maggioranza delle persone intervistate è aperta al compromesso nei negoziati con l’UE. Il 65% sarebbe favorevole all’adozione del diritto dell’UE da parte della Svizzera, a condizione che rimanga il diritto al referendum popolare. Il 55% accetterebbe un ruolo della Corte di giustizia europea nella risoluzione delle controversie. Il 55% si dice aperto a un compromesso sulla protezione dei salari.

Questo dato giunge mentre il Governo svizzero decide le prossime mosse nel suo approccio all’UE. Nel 2021, Berna ha interrotto unilateralmente i negoziati su un accordo quadro istituzionale che avrebbe dovuto regolare i circa 120 accordi bilaterali esistenti con il blocco dei 27 Paesi. I principali punti critici erano le norme sugli aiuti di Stato, la protezione dei salari e l’accesso dei cittadini dell’UE alle prestazioni sociali in Svizzera.

Dal marzo 2022 si è svolta una serie di colloqui esplorativi per cercare di riavviare i colloqui formali tra le due parti.

Attualità

L'attrice Mikey Madison in una scena del film "Anora"

Altri sviluppi

A Cannes, “Anora” di Sean Baker vince la Palma d’oro

Questo contenuto è stato pubblicato al Al 77esimo Festival del film, il premio della giuria è andato a "Emilia Perez" di Jacques Audiard, mentre il premio speciale se lo è aggiudicato "Il seme del fico sacro", del regista dissidente Mohammad Rasoulof.

Di più A Cannes, “Anora” di Sean Baker vince la Palma d’oro
Kharkiv

Altri sviluppi

Nuovo pesante attacco russo su Kharkiv

Questo contenuto è stato pubblicato al L’esercito di Mosca colpisce, con due bombe plananti, un centro commerciale della seconda città ucraina. I morti potrebbero essere decine.

Di più Nuovo pesante attacco russo su Kharkiv
Sono circa 500 le persone che hanno partecipato in maniera pacifica.

Altri sviluppi

Un caso di cronaca scatena proteste contro la polizia e il Governo a Sciaffusa

Questo contenuto è stato pubblicato al La manifestazione si è svolta in risposta ad un servizio tv sulla vicenda di una donna violentata e picchiata nell'appartamento di un avvocato. Un caso per il quale le autorità non avrebbero agito come avrebbero dovuto.

Di più Un caso di cronaca scatena proteste contro la polizia e il Governo a Sciaffusa
Trump nel Bronx

Altri sviluppi

Trump nel Bronx per trovare sostenitori

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel distretto newyorchese, abitato soprattutto da ispanici e afroamericani, l'ex presidente ha trovato diversi sostenitori.

Di più Trump nel Bronx per trovare sostenitori

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR