Navigation

Gli svizzeri di Gran Bretagna e il dilemma della Brexit

“Possiamo restare o non possiamo restare? E se possiamo restare cosa dobbiamo fare?”: è la domanda che molti svizzeri che risiedono nel Regno Unito si pongono dopo la Brexit.

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 maggio 2017 - 10:46
tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 21.05.2017)
Contenuto esterno


La Gran Bretagna è il quinto mercato d’esportazioni per la Svizzera e l’ottavo per le importazioni. Non solo: oltre Manica vivono 42'000 persone con il passaporto rossocrociato. Se fino all’altro ieri tutto filava più o meno liscio, dopo il voto sulla Brexit è planata l’incertezza.

Gli svizzeri di Gran Bretagna sono preoccupati per il loro diritto di residenza, finora garantito dall’accordo comunitario sulla libera circolazione delle persone. L’economia è invece inquieta per la mancanza di chiarezza. “Vediamo già società che guardano altrove, a Parigi o Amsterdam, via dalla City, perché i manager devono sempre minimizzare il rischio”, spiega Alexandre Tissot, direttore della Oracle per Europa, Medio Oriente e Africa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.