Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Strani questi svizzeri Come funziona l'elezione in Consiglio federale

L'Assemblea federale (le due camere riunite) sceglierà domani il successore di Didier Burkhalter in Consiglio federale. Si tratterà dell'elezione del 117 magistrato dalla nascita dello stato federale nel 1848 a oggi. Lo svolgimento dell'elezione segue una procedura ben precisa, praticamente immutata nel tempo.

eda

Ecco come funziona l'elezione di un consigliere federale

Alle 8 di mattina di domani i lavori per l'elezione da parte delle Camere riunite saranno aperti dal presidente dell'Assemblea federale Jürg Stahl che pronuncerà un discorso di ringraziamento. Toccherà poi allo stesso ministro degli esteri uscente Didier Burkhalter prendere la parola per il discorso di commiato.

Terminata questa fase protocollare, i consiglieri federali lasceranno la sala per permettere l'inizio delle procedure di voto da parte dei 246 parlamentari. Il voto è segreto: i parlamentari compilano le schede di voto anonime che sono raccolte dagli uscieri in urne chiuse.

Chi è eleggibile?

È eleggibile chiunque abbia diritto di voto in Svizzera. Nei primi due turni di scrutinio i deputati potranno votare per qualsiasi persona eleggibile. Tutte le persone che raccoglieranno meno di 10 voti verranno escluse dal turno successivo. Dal terzo turno, nessuna nuova candidatura viene accettata e colui che ottiene meno voti è eliminato.

Quando rimangono in lizza due pretendenti, in caso di parità di voti, l'elezione prosegue finché uno dei due non la spunta. 

Risulta eletto il candidato il cui nome figura su più della metà delle schede valide. Per la determinazione della maggioranza assoluta non vengono considerate le schede bianche e nulle.

È eletto...

Quando un candidato supererà la soglia della maggioranza assoluta, il presidente Stahl pronuncerà la frase di rito: "Gewählt ist", seguito dal nome del neo ministro.

La persona eletta dichiarerà poi davanti all'Assemblea federale se accetta o meno l'elezione. In seguito il neo consigliere federale dovrà "promettere" o "giurare dinnanzi a Dio onnipotente" di "osservare la Costituzione e le leggi e di adempiere coscienziosamente gli obblighi inerenti al mandato".

Dopo il giuramento, il nuovo membro dell'esecutivo si recherà nel cosiddetto "Salon du Président" dove sarà ricevuto dal Consiglio federale in corpore. Un paio d'ore dopo terrà la sua prima conferenza stampa al Centro media di Palazzo federale.

Venerdì il Consiglio federale si riunirà con il nuovo eletto per la ripartizione dei dipartimenti. 

Il nuovo consigliere federale entrerà in carica il 1° novembre.


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.


tvsvizzera.it/fra con RSI

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×