Navigation

L'ONU condanna i lanci missilistici coreani

 Il Consiglio di sicurezza dell'Onu "condanna fortemente" il lancio del missile della Corea del Nord e le "azioni oltraggiose" di Pyongyang, chiedendo che vi "ponga immediatamente fine".

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 settembre 2017 - 14:04
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


I Quindici, in una dichiarazione al termine della riunione di emergenza di ieri al Palazzo di Vetro, hanno "espresso la loro grave preoccupazione che la Corea del Nord mini deliberatamente la pace e la stabilità regionale, causando gravi timori per la sicurezza in tutto il mondo". "Tali azioni - hanno detto - non sono solo una minaccia per la regione ma per tutti gli stati membri".

La condanna del Consiglio di sicureazza segue un ennesimo lancio di un missile balistico, nella fattispecie un Hwasong-12, avvenuto ieri all'alba da un sito vicino a Pyongyang.
"È di vitale importanza che la Corea del Nord mostri immediatamente un sincero impegno alla denuclearizzazione attraverso azioni concrete, e mostri l'importanza di lavorare per ridurre le tensioni nella penisola e altrove", chiedono inoltre i membri del Consiglio di sicurezza Onu. "Tutti i membri delle Nazioni Unite - ricordano i Quindici - devono attuare pienamente ed immediatamente tutte le risoluzioni del Cds e in particolare la 2375 e la 2371".


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.