Navigation

Speciale Torino #1: Benni, Ferrara, Piccolo e Zanni

La trasmissione del 08.05.2014 condotta da Sergio Albertoni e Massimo Zenari

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 maggio 2014 - 14:23

Con un menu davvero eccezionale inizia la serie di collegamenti in diretta con lo studio RSI- tv.svizzera.it al Salone del Libro di Torino, che ha aperto stamane le porte ai visitatori, pronti ad invadere stand e sale dove si succederenno in dose massiccia incontri e letture di ogni genere, per lo più con personaggi noti del mondo editoriale italiano ed internazionale.

All'insegna della parola d'ordine "Bene in vista", che sottintende un'attenzione particolare al concetto di "Bene" in tutti i suoi aspetti, e con la presenza eccezionale, come paese ospite, del Vaticano, il Salone promette grandi momenti di riflessione filosofica e religiosa, affiancati, come tradizione, da spazi di presentazione delle novità editoriali e di intratenimento di notevole rilievo.

A rispecchiare questa impostazione anche il primo appuntamento dallo studio RSI di Torino, in videostreaming su tvsvizzera.it e in diretta radio su Rete Due, ha visto i conduttori Sergio Albertoni e Massimo Zenari accogliere due grandi nomi come Giuliano Ferrara (che ha presentato il suo libro dal titolo provocatorio "Questo Papa piace troppo") e Stefano Benni (che ha parlato della sua ultima fatica letteraria appena pubblicata col titolo "Pantera") .

Non è mancato l'intrattenimento di qualità, garantito dal musicista Valerio Piccolo, raffinato interpete e cantore dei poeti americani, accompagnato, fra gli altri, dall'attore Ignazio Oliva, fresco interprete di "Oro verde" di Mohammed Soudani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.