Navigation

Sospetti di corruzione al Parlamento europeo

Contenuto esterno

La vicepresidente del Parlamento europeo, la greca Eva Kaili, è stata fermata e la sua abitazione perquisita per sospetta corruzione. Sono finiti sotto inchiesta anche altri parlamentari europei. In totale sono 16 le perquisizioni effettuate dalla polizia giudiziaria federale in seguito a un'inchiesta su corruzione e riciclaggio che avrebbe coinvolto le istituzioni europee. Le indagini hanno inoltre consentito di mettere le mani su 600'000 euro in contanti e di sequestrare numerosi cellulari e attrezzature informatiche. Fra gli indagati ci sono anche alcuni parlamentari italiani sospettati di aver accettato mazzette da un Paese del Golfo, (si parla del Qatar, che avrebbe così tentato di influenzare a proprio vantaggio i parlamentari corrotti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 dicembre 2022 - 14:30
tvsvizzera.it/mrj

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?