La televisione svizzera per l’Italia

Se l’identità di chi chiede asilo è dubbia, si potranno controllare cellulare e pc

centro richiedenti l asilo.
Gli interessati dovranno essere informati in modo esauriente dalla SEM in merito ai controlli. © Keystone / Michael Buholzer

Il Consiglio federale ha posto in consultazione questa estensione dei poteri della Segreteria di Stato della migrazione (SEM).

Valutare i dati personali di un richiedente asilo sul suo cellulare o computer se la sua identità, nazionalità o itinerario di viaggio non potranno essere stabiliti in altro modo.

È quanto potrà fare la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) in base ad alcune modifiche di ordinanza poste oggi in consultazioneCollegamento esterno dal Consiglio federale fino al 19 giugno.

Nel progetto sono designati anche i servizi della SEM competenti per l’esame di tali supporti e viene disciplinata la relativa procedura, precisa il Governo in una nota. In particolare, la valutazione verrebbe effettuata esclusivamente da collaboratori della SEM in presenza del richiedente, tranne se questi rinuncia a essere presente. Altre modifiche riguardano, tra l’altro, lo stoccaggio intermedio dei dati personali e l’impiego di software. 

Non sarà un controllo sistematico

Per ogni singolo caso la SEM analizzerà preventivamente la necessità e la proporzionalità della procedura, viene spiegato nel progetto. Non si tratta dunque di una valutazione sistematica. In linea di principio i dati personali saranno trattati durante la fase preparatoria ma potranno esserlo anche durante l’intera procedura di prima istanza e, successivamente, nel quadro dell’esecuzione dell’allontanamento.

I dati personali di terzi potranno essere esaminati unicamente se il trattamento dei dati del richiedente asilo non è sufficiente per accertare la sua l’identità, la cittadinanza o l’itinerario.

Le disposizioni prevedono anche che gli interessati siano informati in modo esauriente dalla SEM in merito alla valutazione, assicura l’Esecutivo, precisando che sin dall’inizio della procedura d’asilo devono essere al corrente della possibilità di esame dei supporti elettronici di dati.

La procedura genererà per la SEM un onere supplementare sia a livello finanziario sia sull’effettivo del personale. Sebbene non sia prevista la valutazione sistematica, ogni caso individuale è abbastanza costoso. La Confederazione sarà pertanto chiamata a fornire un sostegno finanziario, per ora non quantificato nell’avamprogetto.
 

Attualità

manette

Altri sviluppi

Uccide un 77enne in Germania, arrestato a Berna

Questo contenuto è stato pubblicato al Un 21enne, sospettato di aver ucciso otto giorni fa a Friburgo (Germania) un 77enne nel corso di un furto con scasso, è stato arrestato a Berna.

Di più Uccide un 77enne in Germania, arrestato a Berna
nick hayek accende un sigaro

Altri sviluppi

Il CEO di Swatch: “Non è vero che cancello posti”

Questo contenuto è stato pubblicato al Non è vero che Swatch sta cancellando discretamente impieghi e la strategia del gruppo è buona, malgrado quanto dica la Neue Zürcher Zeitung (NZZ), che agisce peraltro in malafede.

Di più Il CEO di Swatch: “Non è vero che cancello posti”
In primo piano l'entrata della Casa d'Italia a Zurigo.

Altri sviluppi

La Casa d’Italia a Zurigo sarà rimessa a nuovo

Questo contenuto è stato pubblicato al L'avvio del cantiere è previsto per il 2 settembre prossimo. Il costo della ristrutturazione si aggira attorno ai 14 milioni di franchi. La decisione da parte del Governo italiano era attesa da sette anni.

Di più La Casa d’Italia a Zurigo sarà rimessa a nuovo
thomas aeschi

Altri sviluppi

Zuffa a Palazzo federale, avviati accertamenti

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Ministero pubblico della Confederazione ha avviato degli accertamenti sulla zuffa che a Palazzo federale lo scorso 12 giugno ha coinvolto il democentrista Thomas Aeschi e alcuni agenti di polizia.

Di più Zuffa a Palazzo federale, avviati accertamenti
paul watson

Altri sviluppi

Arrestato il fondatore di Sea Shepherd

Questo contenuto è stato pubblicato al Paul Watson, fondatore di Sea Shepherd e attivista da tempo impegnato contro la caccia alle balene, è stato arrestato domenica in Groenlandia in base a un mandato internazionale emesso dal Giappone.

Di più Arrestato il fondatore di Sea Shepherd
kamala harris

Altri sviluppi

Dopo il ritiro di Joe Biden, Kamala Harris è sostenuta da più parti

Questo contenuto è stato pubblicato al I 50 presidenti statali del partito democratico statunitense hanno appoggiato Kamala Harris, sostenendola come nuova candidata presidenziale del partito, che si confronterà con Donald Trump.

Di più Dopo il ritiro di Joe Biden, Kamala Harris è sostenuta da più parti
obre di combattenti houthi

Altri sviluppi

Yemen, gli Houthi promettono vendetta contro Israele

Questo contenuto è stato pubblicato al I ribelli Houthi che controllano lo Yemen hanno promesso una risposta totale e senza regole nei confronti di Israele, dopo il bombardamento subìto sabato sera nell'importante porto di Al-Hudayda.

Di più Yemen, gli Houthi promettono vendetta contro Israele

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR