Navigation

Pandemia globale? Tutto previsto già nel 2012

Il salto di specie e l'origine (in Cina) della pandemia sono stati previsti in un libro pubblicato otto anni fa. L'intervista al suo autore David Quammen.

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 aprile 2020 - 21:36
tvsvizzera/spal con RSI (Tg del 2.4.2020)
Pipistrelli in gabbia sequestrati a Solo (Indonesia) Keystone


Un virus si trasmette dal pipistrello all'uomo in un mercato del sud della Cina e si diffonde poi in tutto il mondo. È lo scenario presentato dal giornalista di National Geographic David Quammen nel suo libro Spillover del 2012.

L'autore e ricercatore si concentra sul passaggio della malattia dagli animali all'uomo. Il nuovo coronavirus, in particolare, viveva nelle comunità di pipistrelli in Cina, secondo uno studio basato sulla biologia molecolare che smentisce le teorie sulla creazione in laboratorio.

Contenuto esterno


Il problema centrale che ha portato a questa pandemia e altre epidemie negli ultimi anni, secondo Quammen è la distruzione degli ecosistemi, dove vivono milioni di specie tra cui virus, batteri e funghi.

Una volta che l'essere umano si insedia nelle aree strappate alla natura, gli agenti patogeni sono liberi di proliferare, provocando nuove malattie.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.