Navigation

Il film su Totti debutta alla Festa del cinema

Contenuto esterno

È stato presentato sabato alla Festa del cinema di Roma -di fronte a un pubblico certamente meno numeroso di quanto sarebbe stato senza la pandemia di coronavirus- il documentario su Francesco Totti. Voce del film, diretto da Alex Infascelli, è quella dello stesso ex calciatore, che attraverso una serie di flashback ricostruisce la sua storia dai primi calci al pallone al giorno del ritiro, il momento della narrazione.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 ottobre 2020 - 21:10

"Quel che ho fatto io è stato ascoltare questa voce, proteggerla e portarla dentro una narrazione che io ho supportato con un racconto cinematografico, ma il racconto nasce sorgivo da Francesco", ha spiegato Infascelli.

Non è un caso che a fare da pretesto a tutto il film sia quella sorta di rito pagano che è il giorno del suo addio al calcio. Una delle cose straordinarie di Totti, ha detto il produttore e distributore Nicola Maccanico, c'è "questa dimensione di vicinanza con questa città [Roma] e con il suo popolo, cosa che di solito agli eroi e ai miti non succede".

L'ex calciatore non ha partecipato alla prima di 'Mi chiamo Francesco Totti'. Neppure una settimana fa ha perso il padre, Enzo, morto a 76 anni all'ospedale Spallanzani di Roma a causa del Covid-19.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.