Navigation

Rivoluzione nei pagamenti, arriva il codice QR

I pagamenti effettuati on line scannerizzando il codice QR diverranno presto consuetudine. © Keystone / Christian Beutler

Da fine settembre le polizze con il codice QR sostituiranno quelle tradizionali di colore rosso e arancione con cui si sono effettuati per lungo tempo i pagamenti alla Posta.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 gennaio 2022 - 10:22
Tempi Moderni, RSI (LA1)

A partire dal 30 settembre addio in Svizzera alle tradizionali polizze di versamento arancioni e rosse. Non saranno più stampate. Al loro posto SIX - la società che gestisce l'intero traffico dei pagamenti su scala nazionale – ha deciso nel giugno del 2020 di passare alle polizze bianche recanti un codice QR. Si tratta di rispondere alle esigenze di mercato, spiega l'azienda a Tempi Moderni, il magazine economico di RSI LA1. L'obbiettivo è rendere i pagamenti più facili, veloci ed efficienti.

In questa fase di transizione molte aziende hanno cominciato ad organizzarsi acquistando programmi di gestione che permettono di stampare autonomamente le fatture con il relativo codice QR. Una specie di rivoluzione, si diceva. In fondo però non è che cambierà poi molto rispetto al passato.

Si potrà continuare a pagare le fatture allo sportello postale, via e-banking o inviando alla banca gli ordini di pagamento. Oltre al codice QR le polizze continueranno infatti a riportare i dati del destinatario del pagamento: numero di conto corrente postale, IBAN o ancora numero di riferimento. Nessuno dovrà quindi cambiare abitudini.

SIX, che tra l'altro gestisce anche la Borsa svizzera, rassicura così la popolazione. Ma avverte: il tempo stringe, le aziende devono aggiornarsi. Dal 30 settembre l’elaborazione dei pagamenti tramite le vecchie polizze dovrà avvenire manualmente cosa che genererà costi supplementari.

Le fatture QR rappresentano solo una tappa verso un'ulteriore digitalizzazione del traffico pagamenti. L’idea è l’uso generalizzato di e-bill: un sistema (già in atto seppur parzialmente) che permette l'invio delle fatture direttamente e in modo sicuro al sistema di e-banking e mobile banking dei clienti, senza dover ricorrere a lettere o a messaggi di posta elettronica.

I clienti verificano tutte le informazioni online e possono autorizzare il pagamento delle fatture semplicemente premendo un tasto. Un metodo che si rivelerà anche più ecologico, dato che permetterà di rinunciare completamente alla carta.

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?