Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Quasi l'unanimità Donald Tusk riconfermato presidente del Consiglio europeo

Il polacco Donald Tusk è stato rieletto giovedì presidente del Consiglio europeo, malgrado l’opposizione del suo paese natale. Ho ottenuto il sostegno degli altri 27 capi di Stato e di governo dell’Unione.

(1)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il polacco è apparso commosso nel breve ringraziamento dopo la riconferma del mandato di Presidente del Consiglio europeo, che durerà fino al 30 novembre 2019.

 Tusk si è rivolto ai 28 leader affermando, tra l'altro, che "può sembrare un paradosso oggi, ma la vostra decisione è un'espressione della nostra unità”.

Unità ma non unanimità. La Polonia stessa si è infatti opposta. Varsavia aveva proposto come alternativa un eurodeputato conservatore, ma tutti gli altri governi hanno scelto la riconferma.

Il leader del partito "del diritto e della giustizia", Jaroslav Kacinski, attualmente al potere in Polonia, ha nei confronti di Tusk una lunga faida personale. Il governo polacco accusa Tusk di avere preso, nel suo ruolo europeo, delle posizioni contrarie agli interessi della sua stessa patria.

tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 09.03.2017)

×