La televisione svizzera per l’Italia

Quando il diritto all’oblio cancella le tracce dei criminali

Spariscono da internet informazioni su fatti poco graditi dai clienti.
Spariscono da internet informazioni su fatti poco graditi dai clienti. Ap2011

Società specializzate hanno eliminano dal web migliaia di inchieste giornalistiche su delinquenti di varia natura. Tra di essi almeno 43 elvetici e diversi italiani residenti in Svizzera.

Migliaia di inchieste giornalistiche in tutto il mondo sono state cancellate o rese invisibili su Internet, compresi articoli della SSR, di 24 Heures e di altri media svizzeri, presi di mira da società che dichiarano “di voler tutelare il diritto all’oblio”. A questo “servizio” ricorrono anche criminali, imprenditori disonesti e politici corrotti. Tra loro persino un artista circense recentemente condannato per abusi su un minore.

Lo rivela un’inchiesta della radiotelevisione svizzera RTS, realizzata insieme a Forbidden StoriesCollegamento esterno, un gruppo di giornalisti il cui obiettivo è portare avanti il lavoro dei colleghi minacciati o uccisi in tutto il mondo. Un’indagine che fa parte del progetto Story killersCollegamento esterno sui mercenari della disinformazione, un’inchiesta condotta da 30 media internazionali tra cui RTS.

I clienti svizzeri e quelli italiani che vivono in Ticino

Tra i clienti di queste società ci sono anche svizzeri (RTS ne ha identificati 43), tra i quali personalità esperte nell’evasione fiscale o nelle truffe di criptovalute. E molti cittadini italiani che vivono in Ticino: hanno ripulito il loro nome da traffici mafiosi in Italia per ottenere una nuova reputazione commerciale.

RTS, in particolare, è riuscita a ottenere documenti riservati di un’azienda, Eliminalia (una società di e-reputation con sede in Svizzera) e un elenco dei suoi clienti, che hanno assunto l’azienda direttamente o tramite un’altra società di e-reputation, la quale, a sua volta, ha subappaltato il lavoro a Eliminalia.

La promessa di Eliminalia, cancellare il passato

“Eliminiamo il tuo passato. Vi aiutiamo con il vostro futuro”: questa è la promessa di Eliminalia. L’azienda ha decine di uffici in tutto il mondo, tra cui tre in Svizzera. Eliminalia è uno dei leader nel mercato dell’e-reputation. Ufficialmente utilizza metodi legali per cancellare foto o commenti negativi per tutelare i suoi clienti, vittime di attacchi ingiustificati su Internet.

Tra i clienti trafficanti di minori e torturatori

Eliminalia ha più di 1’500 clienti in tutto il mondo. Cancellare il proprio nome su Internet costa da 5’000 a diverse centinaia di migliaia di franchi svizzeri. RTS cita gli esempi di clienti che vogliono ripulire il proprio nome: Hernan Gabriel W., Wissam Mohamed N. e Tomas Sanchez P. Il primo è stato accusato di riciclaggio di denaro per i cartelli della droga messicani, il secondo è stato condannato per traffico di minori e prostituzione, mentre il terzo si guadagna da vivere con truffe immobiliari e fallimenti fraudolenti. Altri clienti sono ex torturatori cileni, trafficanti d’armi e persino una persona ricercata dall’Interpol.

Un servizio per la criminalità organizzata

La RTS ha sottoposto le informazioni raccolte a Sébastien Fanti, avvocato ed esperto di diritto digitale. Secondo l’avvocato, il diritto all’oblio è giustificato in base all’età dei fatti e alla loro gravità. “Un errore di gioventù, la stupidità di un adolescente non dovrebbe seguire una persona per tutta la vita su Internet”. Una persona può legittimamente chiedere che alcune informazioni che la riguardano vengano rimosse da un sito o da un motore di ricerca.

“Con Eliminalia non si tratta di diritto all’oblio. Questa società vende i suoi servizi ai truffatori. Cancella il lavoro investigativo dei giornalisti, cancella la verità. Questa società è un killer digitale”, sostiene l’avvocato Sébastien Fanti.

Eliminalia sostiene di essere in grado di cancellare qualsiasi articolo di giornale su Internet. I documenti riservati mostrano che sono stati cancellati articoli di media come Le Monde, Vice-News, ma anche di media svizzeri come SSR o 24 Heures.

Come funziona il sistema?

Gli specialisti informatici utilizzano diversi metodi. C’è la tecnica dell'”annegamento”, che utilizza più di 600 falsi media online. Questi falsi media – secondo RTS – pubblicano migliaia di articoli positivi sui clienti. Si tratta di falsi siti di notizie chiamati CNN News Today, London Uncensored, Mayday Washington o Taiwan Times. I falsi articoli appaiono in cima ai risultati di Google. Un complice della mafia messicana, per esempio, è al centro di articoli sulla filosofia o sul football americano. Gli articoli veri vengono oscurati nei risultati di Google.

Dall’inchiesta emerge che viene utilizza anche una tecnica di deindicizzazione. L’azienda abusa del sistema di dichiarazione del copyright istituito da Google, Twitter o Facebook. Crea cloni di articoli negativi sui clienti. Poi cambia la data dell’articolo e sporge denuncia per violazione del copyright. Il trucco consiste nel far deindicizzare gli articoli reali. Questi articoli diventano invisibili.

Vengono utilizzati anche gli hacker. Rimuovono documenti o articoli specifici alla fonte. Lo dice una fonte dei servizi di sicurezza spagnoli. Tuttavia, RTS non ha trovato alcuna prova che un grande media europeo sia stato attaccato in questo modo.

Nessuna reazione da Eliminalia

Nelle settimane precedenti la pubblicazione dell’inchiesta, Forbidden Stories e RTS hanno contattato Eliminalia per un commento, ma la società non ha risposto. Pochi giorni dopo, RTS ha  ricevuto una lettera da uno studio legale francese che minacciava azioni legali.

Nel frattempo, la società di e-reputation ha cambiato nome in alcuni Paesi. Oggi, sulla porta della sede di Barcellona che ospitava uno degli uffici di Eliminalia, si legge “Idata Protection”. I registri dell’azienda confermano il cambio di nome. Il signor Sanchez, il fondatore di Eliminalia, non si trova da nessuna parte.

Questo ricco uomo d’affari era un tempo attivo nel settore della maternità surrogata. Tuttavia, è difficile trovare tracce delle sue attività, poiché l’uomo ha probabilmente utilizzato i servizi della sua società per ripulire il suo passato. Il signor Sanchez ha riscritto la sua reputazione. Del boss di Eliminalia rimangono solo articoli e video entusiasmanti, girati come spot pubblicitari.

Contenuto esterno


Attualità

Donna in carrozzina.

Altri sviluppi

L’80% delle stazioni accessibili alle persone disabili

Questo contenuto è stato pubblicato al I recenti interventi di adeguamento negli scali ferroviari e alle fermate periferiche hanno migliorato l'agibilità degli stessi ma non sono stati rispettati gli obiettivi legali.

Di più L’80% delle stazioni accessibili alle persone disabili
I legali della potente famiglia Hinduja, Nicolas Jeandin (sinistra) e Robert Assael, che hanno preannunciato ricorso.

Altri sviluppi

La potente famiglia Hinduja condannata per usura

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Tribunale di Ginevra infligge pesanti pene detentive a quattro componenti della ricchissima famiglia indiana per aver sfruttato i domestici, pagati tra i 200 e i 400 franchi al mese.

Di più La potente famiglia Hinduja condannata per usura
Rishi Sunak

Altri sviluppi

Sul Partito conservatore britannico si abbatte lo scandalo scommesse

Questo contenuto è stato pubblicato al A due settimane dalle elezioni, il partito del premier Rishi Sunak non solo è dato ai minimi storici, ma è anche scombussolato dalle dimissioni di direttore della campagna elettorale Tony Lee, coinvolto nello scandalo delle scommesse fatte sulla data del voto.

Di più Sul Partito conservatore britannico si abbatte lo scandalo scommesse
Zermatt

Altri sviluppi

Rischio esondazioni, Zermatt tagliata fuori dal mondo

Questo contenuto è stato pubblicato al Da venerdì mattina, la località turistica ai piedi del Cervino è inaccessibile. A causa del rischio di esondazione del torrente Vispa, nessun treno circola tra Visp e Zermatt, che non è raggiungibile neppure via strada a causa di smottamenti nella località.

Di più Rischio esondazioni, Zermatt tagliata fuori dal mondo
donald sutherland

Altri sviluppi

Il cinema in lutto per la scomparsa di Donald Sutherland

Questo contenuto è stato pubblicato al L'attore canadese è morto giovedì all'età di 88 anni. Dopo gli esordi teatrali e parti minori, Sutherland conobbe il successo alla fine degli anni '60, con La sporca dozzina e Mash.

Di più Il cinema in lutto per la scomparsa di Donald Sutherland
scritta kaspersky su un edificio

Altri sviluppi

L’anti-virus Kaspersky vietato negli Stati Uniti

Questo contenuto è stato pubblicato al Le autorità americane hanno vietato la vendita del software sviluppato dall'omonima azienda russa. Washington teme che vi sia un rischio per la sicurezza, visti i sospetti di troppa vicinanza con il Cremlino.

Di più L’anti-virus Kaspersky vietato negli Stati Uniti
persone sostengono una barella

Altri sviluppi

Oltre mille pellegrini morti per il caldo alla Mecca

Questo contenuto è stato pubblicato al Il tradizionale pellegrinaggio annuale nella città natale di Maometto si è trasformato in tragedia per centinaia di persone, decedute a causa del caldo torrido.

Di più Oltre mille pellegrini morti per il caldo alla Mecca
anfiteatro

Altri sviluppi

Tre mosaici romani portati alla luce ad Avenches

Questo contenuto è stato pubblicato al Gli archeologi hanno scoperto tre mosaici del II e III secolo d.C. in quella che era la più importante città romana in territorio elvetico.

Di più Tre mosaici romani portati alla luce ad Avenches
donna taglia il traguardo

Altri sviluppi

A Losanna gli esseri umani sono più veloci del metró

Questo contenuto è stato pubblicato al Nell'ambito delle celebrazioni per il 30esimo anniversario dell'ottenimento del titolo di "capitale olimpica", a Losanna è stata organizzata una competizione assai particolare, che ha visto per protagonisti la metropolitana e tre squadre di corridori.

Di più A Losanna gli esseri umani sono più veloci del metró
fiume

Altri sviluppi

Il Rodano ai livelli di guardia

Questo contenuto è stato pubblicato al In Vallese il Rodano rischia di straripare in alcuni punti. MeteoSvizzera ha emanato un'allerta di grado 3 (su 5). Si tratta di un fenomeno poco frequente, che avviene ogni 10-30 anni.

Di più Il Rodano ai livelli di guardia

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR