Psicologia e arte In mostra i disegni dei pazienti di Jung

Oltre 160 disegni realizzati da pazienti dello psichiatra svizzero Carl Gustav Jung (1875-1961) sono esposti fino all'8 luglio al Museo Lagerhaus di San Gallo. Si tratta di una prima mondiale.


Secondo Jung, padre della psicologia analitica, il processo terapeutico passava anche attraverso le proprie immagini interiori, con cui il paziente doveva confrontarsi dando loro forma. "Troppo facile andare da un analista e parlarci", soleva dire. 

La collezione dell'Istituto C. G. Jung di Zurigo conta complessivamente 4'500 disegni realizzati da pazienti tra il 1917 e il 1955. Una selezione di questi dipinti è ora in mostra al museo Lagerhaus di San Gallo dedicato all'arte naïf e brutLink esterno.

Si tratta di opere anonime realizzate da persone curate da Jung nel suo ufficio di Küsnacht, sulle sponde del lago di Zurigo.

Non sono state concepite per essere mostrate al pubblico, ma secondo gli organizzatori della mostra, il loro valore artistico è evidente.  

Parole chiave