Navigation

Prima condanna per terrorismo a Hong Kong

Contenuto esterno

A Hong Kong è stata applicata per la prima volta la legge sulla sicurezza nazionale imposta l’anno scorso da Pechino all'ex colonia britannica.

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 luglio 2021 - 13:38

Ad essere riconosciuto colpevole di terrorismo e di incitamento alla secessione è un uomo di 24 anni, reo di aver sventolato una bandiera con uno slogan durante le dimostrazioni pro-democrazia. Secondo i giudici questo comportamento “può incitare altri a commettere la secessione ed è quindi illegale". La legge sulla sicurezza nazionale, molto contestata, è coerente con la linea del Partito comunista cinese e ha di fatto ridotto notevolmente l'autonomia di cui Hong Kong ha goduto per più di un ventennio. 

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.