La televisione svizzera per l’Italia

Più mezzi per l’esercito svizzero

soldato di fianco a un blindato
Un blindato di tipo Piranha in dotazione all'esercito svizzero. Il Governo propone di acquistare altri veicoli di questo tipo. Keystone / Laurent Gillieron

Il Governo elvetico chiede al Parlamento di aumentare di 600 milioni di franchi il limite di spesa dell’esercito per il periodo 2021-2024, portandolo a 21,7 miliardi di franchi.

Con i mezzi finanziari supplementari il Governo intende dare la precedenza a progetti che fanno parte della pianificazione e che sono già stati valutati, riferisce una nota. L’obiettivo finale è incrementare la resistenza delle forze armate elvetiche.

“In questo modo vogliamo reagire alla situazione attuale, che vede la guerra in Ucraina mettere in pericolo la sicurezza in tutta Europa”, ha dichiarato aprendo una conferenza stampa a Berna sul tema la responsabile del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) Viola Amherd.

Grazie ai crediti d’impegno chiesti, l’equipaggiamento delle formazioni di zappatori carristi potrà essere completato, la protezione dello spazio aereo sarà ulteriormente rafforzata, la ciberdifesa ampliata e gli immobili adeguati agli standard del futuro, ha snocciolato la consigliera federale. Allo stesso tempo si pone dunque l’accento sulla protezione dei cieli, sulla guerra informatica e sulle lacune da colmare nelle truppe di terra.

Altri 24 carri armati

Ad esempio, restando su quest’ultima voce, i carri armati granatieri ruotati, approvati con il Programma d’armamento 2021, non si sono rivelati sufficienti per equipaggiare completamente le sei compagnie di zappatori carristi. La richiesta è quindi di fornire ulteriori 24 veicoli per la loro formazione, per un costo di 217 milioni, ha spiegato la ministra vallesana. I mezzi serviranno a superare ostacoli sul terreno oppure eliminare mine e munizioni inesplose.

Altri 49 milioni dovrebbero invece servire a convertire le munizioni dei carri armati lanciamine da 12 cm ormai messi fuori servizio, così da utilizzarle per il mortaio 16, il cui acquisto è stato autorizzato nel 2016 e nel 2022. Attualmente le scorte di proiettili sono limitate.

Contenuto esterno

Missili per sistema Patriot

Per quel che concerne la tutela dello spazio aereo, il Consiglio federale vuole ampliare le capacità della difesa terra-aria a lunga gittata. Il nuovo sistema Patriot sarà munito di missili supplementari, appositamente sviluppati per combattere vettori a corto raggio. Cartellino del prezzo: 300 milioni di franchi.

Altre proposte di crediti addizionali vertono sull’ammodernamento del sistema di sorveglianza dello spazio aereo e di condotta degli impieghi Florako e sul relativo equipaggiamento dei Centri di calcolo del DDPS.

Ciberdifesa e immobili

Passando alla ciberdifesa, verrà per esempio “ampliato un sistema in grado di elaborare e analizzare informazioni codificate”, ha detto Amherd. Pure il Sistema integrato d’esplorazione e d’emissione radio dovrà essere adattato agli attuali standard tecnologici. Bisognerà poi mettere mano al portafoglio per il mantenimento del valore del velivolo d’istruzione e d’allenamento PC-7 e l’acquisto di sistemi di difesa contro minacce dello spazio aereo inferiore e intermedio.

Capitolo immobili, dovranno essere risanate in particolare le infrastrutture di condotta e logistica protette, così come gli edifici d’istruzione, ha proseguito la numero uno del DDPS.

Energie rinnovabili

Infine, il Governo prevede di costruire impianti fotovoltaici con una superficie totale di 17’000 metri quadrati in grado di produrre 3,2 gigawattore di energia elettrica all’anno, il che equivale al consumo di 800 economie domestiche. Stando ad Amherd, nasceranno su dodici diversi siti.

L’intento è ridurre le emissioni di CO2, ha in seguito sottolineato la ministra della difesa: “L’obiettivo è un taglio entro il 2030 di almeno il 40% dei valori rispetto al 2001”. Sempre strizzando l’occhio alla questione ambientale, verranno mandati in pensione dei veicoli obsoleti, che saranno sostituiti da altri più ecologici.

Attualità

Joe Biden

Altri sviluppi

Biden ha il Covid

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha contratto l'infezione ma assicura di sentirsi bene. La notizia rischia però di far aumentare la pressione per un suo possibile ritiro dalla corsa elettorale

Di più Biden ha il Covid
La presidente Viola Amherd (a destra) con alcuni partecipanti al vertice della Comunità politica europea.

Altri sviluppi

Viola Amherd al quarto vertice della Comunità politica europea

Questo contenuto è stato pubblicato al Si è aperto oggi al Blenheim Palace di Woodstock, comune del sud dell'Inghilterra nei pressi di Oxford, il quarto vertice della Comunità politica europea (CPE).

Di più Viola Amherd al quarto vertice della Comunità politica europea
Container al porto fluviale di Basilea.

Altri sviluppi

Ripresa del commercio estero svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato al Dopo un inizio d'anno poco dinamico le esportazioni sono tornate a crescere con vigore nel secondo trimestre.

Di più Ripresa del commercio estero svizzero
Il Tribunale penale federale a Bellinzona.

Altri sviluppi

Algerino rinviato a giudizio per terrorismo

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la Procura federale il presunto militante dello Stato Islamico (ISIS), la cui domanda d'asilo in Svizzera era stata respinta, progettava un attentato in Francia.

Di più Algerino rinviato a giudizio per terrorismo
Traffico veicolare in una città svizzera.

Altri sviluppi

Radar anti-rumore a Ginevra

Questo contenuto è stato pubblicato al La Confederazione ha testato lo scorso anno nella città di Calvino alcuni nuovi apparecchi, nell'ambito di un progetto pilota che ha lo scopo di sanzionare in modo più efficace il rumore eccessivo sulle strade.

Di più Radar anti-rumore a Ginevra
prigionieri di guerra salgono su un bus.

Altri sviluppi

Scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev

Questo contenuto è stato pubblicato al Russia e Ucraina hanno liberato 95 prigionieri di guerra a testa, a meno di un mese dal precedente scambio.

Di più Scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR