Navigation

Paul Strand in mostra a Winterthur

L'impegno socio politico del celebre fotografo in una retrospettiva

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 aprile 2015 - 20:48

Il Fotomuseum di Winterthur dedica una delle maggiori retrospettive al lavoro di Paul Strand, uno dei fotografi più influenti del 20esimo secolo. Dagli Stati Uniti all'America Centrale, dall'Europa, all'Africa, Strand ha prodotto per 60 anni scatti rimasti nella storia della fotografia, ma il cui scopo era cambiare la storia di chi stava davanti al suo obbiettivo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.