pandemia in svizzera Controlli di polizia sul rispetto delle norme anti-Covid

Agenti vodesi a Lavaux.
Keystone / Denis Balibouse

Una troupe della televisione svizzera ha seguito una pattuglia della polizia cantonale vodese per documentare le attività di contrasto della pandemia da parte delle autorità attraverso i controlli sul terreno.

Nel corso di due fine settimana sono stati una cinquantina gli interventi della polizia cantonale, il più delle volte per assembramenti illegali, vale a dire le riunioni all'aperto con più di cinque persone non appartenenti allo stesso nucleo familiare. In queste situazioni le multe possono arrivare a 100 franchi.

Ma in un caso gli agenti sono stati allertati per un una festa che si stava svolgendo in un appartamento privato cui stavano partecipando undici individui: l'evento non autorizzato potrebbe costare all'inquilina una multa di 500 franchi.


Le forze dell'ordine, contrariamente a opinioni piuttosto diffuse, possono infatti verificare il rispetto delle norme sanitarie durante la pandemia anche in spazi privati, anche se nella pratica questo non avviene di frequente.

In linea generale però i funzionari stanno constatando meno infrazioni in queste settimane rispetto all'ondata della scorsa primavera da parte della popolazione.

tvsvizzera/spal con RSI (TG del 23.22.2020)

Parole chiave