Navigation

Pandemia, Svizzera Turismo al contrattacco

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 giugno 2020 - 13:00

Di fronte a un mancato guadagno stimato a 8,7 miliardi di franchi (da marzo a giugno), e l'atteso calo di pernottamenti quest'estate, Svizzera Turismo ha moltiplicato gli sforzi di promozione, con una campagna senza precedenti.

Le vacanze in patria per i turisti elvetici sono solitamente brevi e in montagna. © Keystone / Gaetan Bally

Il rischio che uno stabilimento turistico su quattro o cinque fallisca è reale, ha sottolineato il direttore generale di Svizzera Turismo Link esternoMartin Nydegger, aggiungendo che per la stagione estiva ci si attende una riduzione della cifra d'affari del 35%. "Siamo tornati agli anni '60", ha detto. 

L'organizzazione ombrello del turismo elvetico ha presentato venerdì una campagna promozionale indirizzata prima di tutto ai turisti svizzeri, seguiti da chi proviene dalla Germania (Paese da cui solitamente arriva il maggior numero di visitatori per le vacanze) e dalla Francia.


Una nuova piattaforma web permetterà ai clienti di annullare gratuitamente le prenotazioni alberghiere senza costi aggiuntivi fino a 48 ore prima dell'arrivo. Il nuovo motore di ricerca consentirà di prenotare con pochi click ogni tipo di alloggio nella Confederazione (chalet, albergo, appartamento, ….)

Come ambasciatori della promozione, Svizzera Turismo si servirà anche dei comici Vincent Veillon e Vincent Kucholl, molto conosciuti nella regione francofona, e del gruppo svizzerotedesco Divertimento.

40 milioni di aiuti

Le autorità federali hanno deciso di dare il loro contributo al settore del turismo con 40 milioni di franchi, la metà dei quali è rappresentata da un aiuto diretto a regioni, destinazioni turistiche e fornitori di servizi. L'altra metà è invece consacrata alle attività di marketing eccezionali legate alla campagna.

Svizzera Turismo intende usare un terzo di questo finanziamento nel corso del 2020, il resto nel 2021. Il 38% dei 40 milioni sarà investito in Svizzera, 35% in Europa e 20% in altre parti del mondo. Il resto servirà per progetti speciali.

Il servizio del TG della Radiotelevisione svizzera: 

Contenuto esterno

I soggiorni dei turisti svizzeri, bersaglio principale della campagna, durano in media 1,9 giorni. Il 50,1% privilegia le destinazioni montane, il 19,9% le città, il 18,2% i paesi più piccoli e l'11,8% le zone rurali. Un altro fattore riguarda i pernottamenti: il 54,8% si svolge in estate. In questo momento la promozione è considerata dunque di cruciale importanza.

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.