Navigation

Il Vallese presenta nuove varietà di albicocche

Ci sono voluti 15 anni, ma adesso Lisa e Mia sono una realtà. Parliamo di due nuove varietà di albicocche, frutto di un lavoro di selezione per una maggiore resistenza alle malattie. Intanto la stagione si presenta ottima.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 luglio 2018 - 08:24
tvsvizzera.it/fra con RSi
Contenuto esterno



Dopo il gelo che l'anno scorso aveva messo in ginocchio i produttori vallesani di albicocche, il raccolto 2018 si preannuncia "eccellente" sia per qualità che quantità. Fino a metà settembre saranno colte circa 8600 tonnellate di frutti, essenzialmente nella vallata del Rodano.

Questi quantitativi - riferisce oggi Valais/Wallis Promotion - sono il doppio rispetto a quelli del 2017, quando notti freddissime in aprile avevano letteralmente bruciato metà degli albicocchi. Le condizioni meteorologiche di questa primavera sono state "ottimali".

Nuove albicocche

Le hanno chiamate Lisa e Mia. Sono arancioni ed estremamente gustose. Sono le nuove albicocche vallesane che sono state sviluppate a Conthey e hanno un gusto più intenso e una maggiore resistenza alle malattie. 

Grande produzione

Con quasi 700 ettari di albicocchi, i circa 150 produttori vallesani rappresentano il 97% della produzione di questo frutto in Svizzera e soddisfano il 50% circa delle quantità consumate nel paese. Nel cantone sono coltivate una cinquantina di varietà, fra le quali la Luizet, destinata alla vendita diretta e alla distillazione.

La produzione di albicocche - sottolinea Valais/Wallis Promotion - è uno dei pilastri del settore agricolo vallesano: essa rappresenta in media un terzo del giro d'affari lordo del comparto frutta e verdura e genera più di 1000 posti di lavoro stagionali durante il raccolto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.