Navigation

Uragano Harvey, rottura degli argini di una diga

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 29 agosto 2017 - 21:32
tvsvizzera/spal con RSI (TG del 29.8.2017)

Dopo aver provocato disastri e lutti in Texas ora l'uragano Harvey punta sulla Louisiana dove si preannunciano altre alluvioni catastrofiche. L'ufficio meteo federale americano prevede infatti da 13 a 40 centimetri d'acqua nello stato sud-occidentale degli USA.

Ma a preoccupare maggiormente nelle ultime ore è la rottura degli argini della diga di Columbia Lakes, a sud di Houston nella contea di Brazoria. Le autorità locali hanno emesso un drammatico ordine di evacuazione su Twitter dove è comparsa la frase “Fuggite ora!”. Ma anche due altri invasi artificiali nella zona presentano situazioni di potenziale rischio.

In previsione dell’arrivo di Harvey a Lake Charles (Louisiana), che si trova a 50 chilometri dal confine col Texas, le squadre di soccorritori hanno già evacuato centinaia di persone e a New Orleans, già devastata nel 2005 da Katrina, è sotto allerta sino a giovedì.

Intanto in Texas, dove sono caduti ben 125 centimetri di pioggia e si registrano almeno 12 morti e numerosi dispersi, sono 3’500 le persone tratte in salvo a Houston, quarta città degli Stati Uniti.

Nella regione è giunto con l’Air Force One il presidente Donald Trump, alle prese con la più critica emergenza dal suo insediamento a gennaio alla Casa Bianca. Ci troviamo di fronte a "un disastro di dimensioni epiche ma abbiamo lavorato insieme come una squadra", ha detto il presidente che si è complimentato con il governatore texano Gregg Abbott.

 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.