Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Nutrizione 150 anni fa nacque l’inventore del Birchermüesli

(1)

150 anni fa nasceva Maximilian Bircher-Benner, inventore del Birchermuesli

Il Birchermüesli è probabilmente l’unica ricetta svizzera che ha conquistato il mondo. Il suo “inventore”, il medico e nutrizionista Maximilian Bircher-Benner, nacque 150 anni fa ad Aarau.

“Non sto particolarmente bene e ho perciò deciso di dire addio per 3 o 4 settimane al mondo e ai suoi agi e di recarmi a Zurigo da Bircher-Benner, i cui successi sono ormai noti”. Così scriveva nel 1909 Thomas Mann, in preda a problemi gastrici, al fratello Heinrich.

Meta di Mann – ricorda il giornale BaslerZeitung riportando le parole dello scrittore – era il sanatorio “Forza vitale”, creato 5 anni prima dal medico e nutrizionista Maximilian Bircher-BennerLink esterno.

Il medico e nutrizionista Maximilian Bircher-Benner (1867-1939)

(Wikipedia)

La terapia prescritta da Bircher-Benner ai suoi pazienti si confaceva poco però al futuro premio Nobel di Letteratura. Thomas Mann si lamentava di doversi svegliare alle sei, di dovere spegnere le luci alle nove e di essere costretto ogni giorno a fare dei bagni di sole e docce fredde, nonché dei lavori di giardinaggio. Tanto che Mann descriveva il sanatorio come un “penitenziario igienico”.

Dopo le quattro settimane di soggiorno, i suoi problemi gastrici migliorarono però “in maniera sorprendente”.

La dieta preconizzata da Bircher-Benner aveva portato i suoi frutti: niente caffè, tè, alcol, cioccolata, carne e moltissima frutta, verdura e cereali. E per colazione quello che passerà alla storia come il BirchermüesliLink esterno: fiocchi d’avena, succo di limone, latte, mele e un cucchiaio di nocciole o mandorle grattugiate.

Una dieta e uno stile di vita che sedussero molti personaggi famosi (la clinica di Bircher-Benner ospitò, tra gli altri, il re del Siam, gli zar di Russia, Hermann Hesse, Rainer Maria Rilke o politici come Golda Meir), ma che non convinse la medicina ufficiale. “Finché fu in vita – si legge nel Dizionario storico della Svizzera – le teorie di Bircher-Benner ebbero uno scarso riscontro da parte della medicina ufficiale. Oggi le sue tesi sull'alimentazione integrale e a base di vegetali crudi sono confermate sotto molti aspetti, mentre rimangono tuttora contestati i suoi concetti di dietetica globale”.

tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 23.8.2017) e BaslerZeitung

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×