Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Nuova strategia Più soldati USA in Afghanistan

Donald Trump ha annunciato di volere rafforzare il contingente militare statunitense in Afghanistan, senza però fornire cifre precise. Attualmente nel paese asiatico sono dispiegati 8'400 soldati americani.

(1)

Trump vuole rinforzare il contingente statunitense in Afghanistan, servizio.

L’annuncio è stato fatto lunedì sera in diretta tv dalla base militare di Fort Myer, in Virginia. Oltre all’invio di nuove truppe, i nuovi pilastri della strategia di Trump in Afghanistan sono carta bianca e più poteri ai comandanti sul terreno, più sanzioni contro i network terroristici e maggiore pressione sul Pakistan, accusato di essere un rifugio per gli “agenti del caos”.

I talebani hanno immediatamente reagito, promettendo di trasformare il paese in un cimitero per i soldati statunitensi. “Fino a quando ci sarà un solo soldato americano nella nostra terra e fintantoché continueranno ad imporci la guerra, proseguiremo la nostra jihad”, hanno comunicato.

Nel suo discorso, Trump ha dal canto suo ripetuto che un ritiro frettoloso dall’Afghanistan creerebbe un vuoto e che a trarne profitto sarebbero i terroristi. Per “non svelare informazioni al nemico”, non ha voluto indicare cifre sul numero di soldati che saranno dispiegati nel paese.

"Il mio istinto era di ritirarsi, e storicamente mi piace seguire i miei istinti, ma in tutta la mia vita ho sentito che le decisioni sono molto differenti quando siedi dietro la scrivania dello Studio Ovale", ha ammesso Trump per giustificare la marcia indietro rispetto alle promesse elettorali, quando aveva criticato la guerra come un inutile spreco di soldi.

Oltre a lanciare un monito al Pakistan, l’inquilino della Casa Bianca ha avvertito anche le autorità di Kabul: “L’America lavorerà con il governo afghano finché vedrà determinazione e progresso. Il nostro impegno tuttavia non è illimitato, e il nostro sostegno non è un assegno in bianco. Il popolo americano si aspetta di vedere riforme reali e risultati veri".

Svolta rispetto a Obama

La strategia di Trump rappresenta una svolta rispetto a quanto fatto dal suo predecessore Barak Obama. L’ex presidente aveva in un primo tempo previsto di ridurre ai minimi termini la presenza militare nel paese. Secondo il primo piano, all’inizio del 2017 sarebbero dovuti rimanere in Afghanistan solo 1'000 militari USA. Nel 2015 aveva poi fatto un parziale dietrofront, decidendo di bloccare il ritiro delle truppe americane.

Dall’invasione del 2001, in Afghanistan hanno perso la vita circa 2'400 soldati statunitensi e più di 20'000 sono rimasti feriti. In 16 anni, gli Stati Uniti hanno versato più di 110 miliardi di dollari di aiuti per la ricostruzione.

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×