Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

nuova crociata di trump Cannabis, la Casa Bianca contro gli Stati ribelli

(1)

La Casa Bianca dichiara guerra alla canapa

La nuova crociata di Donald Trump prende di mira la marijuana il cui uso è stato autorizzato per uso ricreativo o medico in alcuni Stati.

Pochi giorni dopo il via libera all'uso della cannabis a scopo ricreativo in California, l'amministrazione Usa, attraverso il ministro della Giustizia, Jeff Sessions, ha annunciato la fine della politica dell'era Obama di scoraggiare i procuratori federali, che ora avranno mani libere, dal perseguire reati legati alla marijuana negli Stati dove è stata legalizzata.

La decisione rappresenta una vera dichiarazione di guerra contro la legalizzazione della sostanza stupefacente, di cui le leggi federali vietano la vendita, l'acquisto e il possesso.

Sino ad ora sono sei gli Stati americani che consentono l'uso della cannabis a livello ricreativo: Colorado, Washington, Oregon, Alaska, Nevada e California (entro la fine dell'anno dovrebbero aggiungersi alla lista anche Maine e Massachusetts).

Ma non è chiaro quale sarà l’impatto concreto della svolta della Casa Bianca sulla vendita di cannabinoidi e sulla sorte delle imprese del settore. La Scotts Miracle-Gro ad esempio, che produce oggetti per il giardinaggio, ha speso centinaia di milioni di dollari per acquisire società che vendono terreno, illuminazioni, fertilizzanti e altri prodotti ai coltivatori di marijuana.

Le azioni della compagnia sono subito scese del 3,8% a 104,54 dollari dopo la notizia dell'inversione di rotta, e anche alcuni titoli canadesi legati alla cannabis sono diminuiti drasticamente.

tvsvizzera/spal con RSI (TG del 5.1.2018)

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box