Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Novità dal Gigante giallo Bollette pagate sull'uscio al postino

posta

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Da settembre in diversi comuni svizzeri si potranno effettuare pagamenti in contanti sull’uscio della propria abitazione. Lo ha comunicato oggi la Posta a Berna che sta ricalibrando la sua strategia in vista della controversa chiusura di 600 suoi uffici entro il 2020.

Già oggi è possibile pagare con carte bancarie fatture e bollettini nelle agenzie collocate all’interno di esercizi commerciali. Tra qualche mese nelle località prive di ufficio postale, in particolare nelle zone periferiche, i clienti potranno versare l’importo dei loro addebiti fino a 10'000 franchi direttamente al postino. Il servizio è pensato soprattutto per le persone che non dispongono di carte di credito o che hanno problemi di mobilità, fanno sapere dal Gigante Giallo.

Ma vi sono anche altre novità all’orizzonte: funzionari postali si potranno recare direttamente, dietro compenso, presso le sedi di piccole e medie e imprese per ricevere gli invii da inoltrare a partner commerciali e clienti. E dove non è prevista la distribuzione mattutina, i giornali in abbonamento saranno consegnati entro mezzogiorno.

Non accenna comunque a placarsi la protesta di organizzazioni sindacali e autorità locali per l’annunciata chiusura di centinaia di uffici nel paese (lo stesso governo ticinese ha scritto all’ex regia federale per chiedere la revoca del provvedimento).

Da parte loro i sindacati sottolineano che le novità sono limitate alle località rurali e non miglioreranno il servizio nei centri urbani. Dubbi sono inoltre avanzati sulla formazione dei postini che si troveranno a gestire somme in contanti anche di un certo rilievo. 

tvsvizzera/spal con RSI (TG del 2.3.2017)

×