Navigation

Nella dimora di Augusto, primo imperatore romano

Riaperta dopo lungo restauro la Casa sul Palatino; alcune stanze mai viste prima

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2014 - 10:50

Augusto amava il marmo, col quale trasformò Roma. Così come amava il rosso, colore che volle ovunque, dal salone per i banchetti allo studiolo privato della dimora che fece edificare sul colle Palatino, accanto alle capanne del fondatore Romolo.

Stanze pubbliche e stanze private, alcune mai viste prima, aperte a duemila anni dalla morte del primo imperatore romano.

Le ha visitate per noi Nicola Agostinetti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.