Navigation

Nel fiume Oder una misteriosa moria di pesci

Un disastro ecologico senza precedenti: recuperate quasi 30 tonnellate di pesci morti. Keystone / Marcin Bielecki

Da giorni si sta constatando una misteriosa moria di pesci nel fiume Oder, che separa Germania e Polonia. Le cause di quella che è stata definita una catastrofe ecologica rimangono ancora avvolte nel mistero. I volontari hanno recuperato quasi 30 tonnellate di fauna ittica senza vita.

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 agosto 2022 - 22:15
tvsvizzera.it/mrj

Oltre alle cause che hanno portato al disastro ecologico, non è nemmeno chiaro per quanto tempo e in che misura questo influenzerà l'ecosistema.

Le analisi effettuate dalla Polonia non hanno rilevato metalli pesanti – mercurio in particolare – e gli esperti stanno ora cercando insetticidi nell'acqua e nei pesci. La siccità e il conseguente il livello delle acque potrebbero inoltre aver contribuito al disastro, ma da sole non sarebbero sufficienti a spiegare il fenomeno. L'ipotesi più plausibile per ora è legata allo scarico illegale di sostanze nocive, ma perora mancano prove concrete. A contribuire al peggioramento della situazione c'è però di certo il ritardo con cui la Polonia è intervenuta: i primi pesci morti sono infatti stati segnalati nella cittadina polacca di Olaw già a fine luglio.

Contenuto esterno




I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?