La televisione svizzera per l’Italia

Mosca annuncia la presa di Mariupol

Soldati russi in quel che resta del teatro di Mariupol.
Soldati russi in quel che resta del teatro di Mariupol. Keystone / Sergei Ilnitsky

Il Ministero della difesa russo sostiene che a Mariupol si sono arresi 1'026 militari ucraini della 36esima brigata. Kiev afferma invece che alcune unità della 36esima brigata si sono unite al reggimento Azov asserragliato tra le rovine della città portuale.

Secondo il portavoce del ministero della difesa russo, maggiore Igor Konashenkov, citato dalla Tass, si sono arresi alle truppe russe “1’026 militari ucraini della 36esima brigata marina, nei pressi dell’acciaieria Ilyich”. Secondo Mosca 150 soldati ucraini sono feriti e sono stati portati all’ospedale di Mariupol. 

In precedenza il leader ceceno Ramzan Kadyrov, fedelissimo del presidente russo Vladimir Putin, aveva scritto sul suo canale Telegram che oltre 1’000 marine ucraini, “centinaia” dei quali sono feriti, si sono arresi a Mariupol. La loro decisione di arrendersi “è un scelta giusta”, ha commentato Kadyrov.

Contenuto esterno

Un servizio della televisione pubblica russa trasmesso su Rossiya 24 ha annunciato la resa di più di 1’000 soldati ucraini nella città portuale già ieri sera. Il filmato mostrava uomini in abiti mimetici che trasportavano feriti su barelle o venivano interrogati mentre si trovavano in quella che sembrava essere una cantina.

Oleksiy Arestovych, consigliere del capo dell’Ufficio del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ha invece affermato su Facebook che alcune unità della 36esima brigata separata di marines intitolata al contrammiraglio Mykhailo Bilinsky sono riuscite a raggiungere ed unirsi al reggimento Azov. “A Mariupol, unità della 36esima Brigata Marine, con un’azione molto rischiosa, hanno raggiunto il reggimento Azov sfuggendo alla sconfitta”, ha scritto Arestovych citato da Ukrinform.
 

Attualità

Elisabeth Baume-Schneider e Carine Bachmann

Altri sviluppi

“Il cinema svizzero può fiorire”

Questo contenuto è stato pubblicato al La consigliera federale Elizabeth Baume-Schneider, presente al Festival di Cannes, si dice fiduciosa per il futuro del cinema rossocrociato.

Di più “Il cinema svizzero può fiorire”
fotografie degli ostaggi di hamas

Altri sviluppi

Ostaggi in mano a Hamas, trattative sospese

Questo contenuto è stato pubblicato al Le trattative per la liberazione degli ostaggi in mano ad Hamas sono state sospese. Ad annunciarlo un'emittente israeliana.

Di più Ostaggi in mano a Hamas, trattative sospese
due tossici condividono una dose di fentanyl

Altri sviluppi

Il Fentanyl si fa strada in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La città di Coira, capitale del canton Grigioni, è diventata uno dei maggiori centri di consumo di stupefacenti in Svizzera. Tra questi anche una "new entry": il Fentanyl.

Di più Il Fentanyl si fa strada in Svizzera
ape su un fiore

Altri sviluppi

In Svizzera il 45% delle api selvatiche è minacciato

Questo contenuto è stato pubblicato al A pochi giorni dalla Giornata internazionale delle api, che cade il 20 maggio, l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) ha pubblicato venerdì la nuova Lista rossa delle api, che fa il punto sulle specie minacciate.

Di più In Svizzera il 45% delle api selvatiche è minacciato

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR