Navigation

Mobilitazione a difesa della cattedra di italiano a Basilea

Una minaccia incombe sull'Istituto di italianistica dell'Università di Basilea. https://italianistik.philhist.unibas.ch

Preoccupazioni per il futuro della cattedra di italianistica dell'università renana, in vista dell'imminente pensionamento dell'attuale titolare, la filologa e scrittrice lariana Maria Antonietta Terzoli.

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 novembre 2021 - 20:28
tvsvizzera.it/spal

A Berna i deputati ticinesi alle Camere federali hanno scritto al Consiglio dell'università di Basilea che lunedì dovrebbe prendere una importante decisione sul futuro peso dell'italiano nell'ateneo. Oggetto della missiva è il temuto ridimensionamento della cattedra di letteratura italiana, ipotesi emersa con l'annuncio del prossimo pensionamento della professoressa titolare Maria Antonietta Terzoli.  

"L'italianistica all'Università di Basilea – scrive il presidente Rocco Cattaneo - è parte di una visione d'insieme più ampia, e mostra la volontà di gestire la diversità culturale del Paese integrando l'impostazione universitaria sostenuta, anche finanziariamente, dalla Confederazione".

Quindi "Garantire la continuità nella facoltà di italianistica è determinante per la coesione nazionale, in un momento in cui tutte le nostre lingue nazionali sono insidiate da forti cambiamenti socio-linguistici e dal ruolo crescente dell'inglese".

Pertanto "non solo si giustifica il mantenimento della continuità dell'italianistica all'Università di Basilea, ma sarebbe opportuno un suo rafforzamento".

Contenuto esterno


Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.