Navigation

I sessant'anni del Pirellone

Per 50 anni, il Pirellone è stato l'edificio più alto di Milano. 1959 Ap

Pandemia permettendo, Milano dovrebbe festeggiare questa primavera il compleanno del suo grattacielo simbolo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 gennaio 2021 - 08:59

L'anniversario ufficiale è ormai passato, poiché il grattacielo Pirelli ha compiuto sessant'anni l'aprile dell'anno scorso. Vista la situazione sanitaria, i festeggiamenti previsti non hanno però potuto svolgersi. La città spera ora di poterli recuperare in primavera con una grande mostra e con diversi eventi.

Costruito tra il 1956 e il 1960 su progetto dell'architetto Gio Ponti, la torre fu a lungo - dall'alto dei suoi 127 metri d'altezza - l'edificio più alto dell'Unione Europea, superato nel 1966 dalla Tour du Midi di Bruxelles. Un'altezza che all'epoca fece discutere poiché superava quella del Duomo.

Per 50 anni il Pirellone ha svettato sopra ogni altro palazzo del capoluogo lombardo. A sottrargli il primato sono stati prima il Palazzo Lombardia nel 2010, alto 161 metri, poi nel 2011 la Torre Cesar Pelli A, alta 231 metri.

In questi sessant'anni di storia, il grattacielo è stato anche teatro di un dramma: il 18 aprile 2002, qualche mese dopo l'attentato alle Torri Gemelle di New York, il pilota italo-svizzero Luigi Fasulo si schiantò con il suo aereo da turismo contro il 26esimo piano dell'edificio. Nella collisione morirono tre persone: il pilota e due dipendenti della Regione Lombardia.

Contenuto esterno

tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 24.1.2021)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.