Navigation

Il Canada confrontato con un aumento delle entrate irregolari

Contenuto esterno
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 maggio 2017 - 08:00
tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 30.5.2017)


Dall’arrivo alla Casa Bianca di Donald Trump, sempre più migranti cercano rifugio nel vicino e più accogliente Canada.

Il pugno duro contro l’immigrazione clandestina usato dal nuovo presidente statunitense sembra spingere molte persone senza documenti in regola verso il Canada. Nei primi quattro mesi dell’anno, infatti, le autorità canadesi hanno registrato 2'719 entrate irregolari, il 40% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A varcare illegalmente la frontiera, sono soprattutto famiglie oppure donne sole con i loro bambini.

Il fenomeno è iniziato la scorsa estate, ma ha registrato un’impennata dal giorno dell’insediamento alla Casa Bianca di Donald Trump.

Secondo il ministro dell’immigrazione Ahmed Hussen, citato dal quotidiano del Québec Le Devoir, è però ancora troppo presto per affermare che questo cambiamento è da imputare alle politiche di Trump: “Queste variazioni sono normali in una prospettiva a lungo termine”, ha affermato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.