Navigation

La collina immortale

I tre Castelli e la cinta muraria di Bellinzona sono iscritti dal 2000 sulla Lista del patrimonio mondiale dell’umanità (UNESCO). Keystone / Karl Mathis

Celti, romani, germanici. Molti popoli sono passati da Bellinzona. È stato però il ducato di Milano a creare la più grande opera di fortificazione che si può ammirare qui, costruita per difendersi dalle genti agguerrite che arrivavano da nord: gli svizzeri. Scopriamo questo luogo, patrimonio dell'Unesco, nella quarta puntata delle Meraviglie della Svizzera italiana, serie del Telegiornale a cura di Jonas Marti e Jari Pedrazzetti.   

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 agosto 2020 - 16:37
Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.