La televisione svizzera per l’Italia

Matrimonio CS-UBS: fino a 35’000 posti a rischio

Credit Suisse
Secondo la SonntagsZeitung, solo in Svizzera sarebbero interessati fino a 11'000 posti di lavoro. © Keystone / Peter Klaunzer

La megabanca nata dall'acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS è pronta a ridurre la sua forza lavoro del 20-30% - tra i 25'000 e i 36'000 posti nel mondo - secondo quanto riportato dal quotidiano SonntagsZeitung, che cita un alto dirigente di UBS.

Si tratta di una cifra di gran lunga superiore ai 9’000 posti di lavoro che il Credit Suisse aveva previsto di tagliare nel suo piano di ristrutturazione prima che le autorità svizzere costringessero UBS a rilevare la sua rivale in crisi il 19 marzo.

+ Come fondere due colossi bancari svizzeri

Secondo la SonntagsZeitung, che menziona un alto dirigente di UBS che ha voluto mantenere l’anonimato, solo in Svizzera saranno interessati fino a 11’000 posti di lavoro.

Contenuto esterno

Prima dell’acquisizione, UBS impiegava poco più di 72’000 persone in tutto il mondo, mentre Credit Suisse oltre 50’000.

UBS ha accettato di acquistare il rivale zurighese Credit Suisse per 3 miliardi di franchi svizzeri in un accordo elaborato dal Governo svizzero, dalla banca centrale e dall’autorità di regolamentazione del mercato per evitare un crollo del sistema finanziario del Paese.

Ma l’intesa, pensata anche per contribuire a garantire la stabilità finanziaria a livello globale, ha suscitato preoccupazioni sulle dimensioni della nuova banca, che gestirà 1’600 miliardi di dollari.

Sabato Sergio Ermotti, ex e futuro capo di UBS, ha cercato di dissipare i timori relativi alla grandezza eccessiva del nuovo istituto.

Affari locali

La SonntagsZeitung non specifica il periodo in cui sono previsti i tagli, né le attività più colpite all’interno dei due colossi bancari.

Come UBS, Credit Suisse è attivo nella gestione patrimoniale e nell’investment banking, ma come il suo concorrente, si basa anche sulle sue attività locali, che comprendono mutui e prestiti alle piccole e medie imprese.

In Svizzera, il ramo retail banking di Credit Suisse ha 95 filiali, mentre UBS ne ha circa 200. Credit Suisse impiega circa 17.000 persone in Svizzera.

Assemblee generali

Secondo l’edizione domenicale del Blick, il marchio Credit Suisse dovrebbe esistere per altri tre o quattro anni prima di scomparire.

Gli azionisti di Credit Suisse, che riceveranno solo 76 centesimi per azione, si riuniranno martedì a Zurigo per l’assemblea generale della banca. Quelli di UBS si riuniranno il giorno successivo.

La fusione avviene senza l’approvazione dei rispettivi azionisti, poiché le autorità svizzere hanno rinunciato all’obbligo di consultarli in nome dell’interesse della piazza finanziaria svizzera.

Attualità

Manifestazioni contro Netanyahu.

Altri sviluppi

Mandato d’arresto contro i leader israeliani e di Hamas

Questo contenuto è stato pubblicato al Mandati di arresto nei confronti del premier israeliano Benjamin Netanyahu e il suo ministro della Difesa Yoav Gallant come anche del leader di Hamas Yahya Sinwar per "crimini di guerra e crimini contro l'umanità".

Di più Mandato d’arresto contro i leader israeliani e di Hamas
La locomotiva Re 4/4 II

Altri sviluppi

Un’icona svizzera viaggia verso la pensione

Questo contenuto è stato pubblicato al Le locomotive RE 4/4 II dopo oltre 60 anni di apprezzata carriera nei prossimi anni verranno dismesse dalle Ferrovie federali svizzere.

Di più Un’icona svizzera viaggia verso la pensione
I soccorritori sul luogo dell'incidente dell'elicottero in cui viaggiava il presidente Raisi.

Altri sviluppi

Teheran conferma la morte del presidente Raisi

Questo contenuto è stato pubblicato al Il leader iraniano è morto nell'elicottero caduto in una regione montuosa nei pressi del confine con l'Azerbaigian.

Di più Teheran conferma la morte del presidente Raisi
Panoramica del teatro romano di Augusta Raurica, vicino a Basilea.

Altri sviluppi

La vita quotidiana dei romani ad Augusta Raurica

Questo contenuto è stato pubblicato al Nella Giornata internazionale dei musei, rievocazioni e laboratori per imparare a fare il pane o a decorare calici come si faceva duemila anni fa.

Di più La vita quotidiana dei romani ad Augusta Raurica
Elisabeth Baume-Schneider e Carine Bachmann

Altri sviluppi

“Il cinema svizzero può fiorire”

Questo contenuto è stato pubblicato al La consigliera federale Elizabeth Baume-Schneider, presente al Festival di Cannes, si dice fiduciosa per il futuro del cinema rossocrociato.

Di più “Il cinema svizzero può fiorire”

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR