Navigation

I cent'anni della moto con l'aquila amata negli USA

Una Guzzi Racing Dondolino 500cc del 1948 esposta al Palexpo di Ginevra nel 2006. Keystone / Martial Trezzini

Tra i vari anniversari che si celebrano quest'anno figura anche il centenario della Moto Guzzi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 giugno 2021 - 21:07
tvsvizzera/spal

La ricorrenza è stata ricordata giovedì a Mandello sul Lario, a pochi chilometri dal confine svizzero, dove la leggendaria due ruote venne fondata nel 1921 per iniziativa di alcuni aviatori reduci del primo conflitto mondiale e dove tuttora viene fabbricata. Una lunga storia di successi sportivi, coronati con 14 titoli mondiali e record di velocità.

Ma i noti bicilindrici a V di 90 gradi con l'aquila stampata sul serbatoio sono stati anche i destrieri della polizia di Los Angeles – la famosa V7 sche spopolò negli anni '70 nella patria della Harley Davidson  - e dell'esercito italiano.

Decenni costellati da crisi, dovute soprattutto alla concorrenza nipponica, e resurrezioni, anche nelle gare agonistiche.

Fino all'acquisizione nel 2004 da parte del gruppo Piaggio che ha promosso il rilancio dello storico marchio che ha appassionati in tutto il mondo.

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.