Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Maltempo in Vallese Zermatt isolata dalle abbondanti nevicate

Le autorità vallesane lanciano un avviso alla prudenza generalizzata in seguito alle intense precipitazioni delle ultime 24 ore. La parte del cantone più interessata è quella sud-est, in particolare l'Alto Vallese dove diversi villaggi sono isolati. È il caso di Zermatt, di località della valle di Saas, di Gondo, di Sempione Villaggio, di Zinal, di Arolla e altre frazioni delle valli di Anniviers, di Hérens e di Entremont.

zerm

L'abbondante nevicata in Alto Vallese ha isolato diverse località turistiche tra cui Zermatt, Saas Fee e Zinal

Nella regione del Sempione sono caduti 2 metri di neve in 24 ore. Il pericolo di valanghe è stato portato al grado "molto forte" (quinto grado su una scala di 5) in questa regione e nelle valli attorno a Visp. Intanto le precipitazioni continuano. Una cinquantina di centimetri di neve è attesa nella giornata a 2000 metri di altitudine.

Il Vallese non ha più vissuto una situazione simile da nove anni, ha detto il vice capo della sezione dei pericoli naturali Pascal Stoebener. Il grado 5 riferito al rischio di valanghe dovrebbe mantenersi probabilmente fino a mercoledì.

Il vento e la nebbia rendono attualmente impossibile il sorvolo delle regioni interessate per provocare valanghe controllate con l'esplosione di mine. La situazione non è tuttavia drammatica, ritiene Stoebener.

Le sole zone in cui è stata ordinata l'evacuazione sono in pianura. Venti abitanti del villaggio di Eyholz, tra Visp e Briga, hanno dovuto lasciare le loro abitazioni in seguito a una colata di fango. Le autorità hanno deciso di chiudere la scuola a causa delle difficoltà di accesso all'edificio scolastico, anche se questo non è minacciato.

Zermatt isolata

A Zermatt la popolazione sta dando prova di calma, precisa la sindaca Romy Biner-Hauser. La località ha subito questa mattina una interruzione di corrente durata circa due ore. E anche se l'accesso a due quartieri è chiuso - ma gli abitanti vi si possono recare a piedi - la sindaca non drammatizza. Finora non è stata necessaria alcuna evacuazione.

Il pericolo di valanghe e scoscendimenti interessa solo le valli. Nella regione di Visp è caduta fino a 60 millimetri di pioggia in 24 ore "quantità eccezionali", secondo Stoebener. Il rischio di colate di fango e di frane è aumentato e ha provocato la chiusura preventiva di numerose piccole strade.

E piove fino a circa 2000 metri per cui bisogna attendersi valanghe di neve bagnata in altitudine, precisa Stoebener. Il vantaggio è che queste slavine restano piuttosto relegate all'interno del loro corridoio.

tvsvizzera.it/fra con RSI

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×