Navigation

Lucerna chiude i ponti, il lago minaccia il centro

Superata la soglia critica a Lucerna. Keystone / Urs Flueeler

Non si allenta la stretta del maltempo sulla Svizzera. La pioggia caduta nella notte ha aggravato lo stato di laghi e corsi d'acqua: la situazione resta critica a Lucerna, esondazioni sono segnalate a Berna, Svitto e Sciaffusa e l'Axenstrasse è stata chiusa per alcune ore per il rischio frane.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 luglio 2021 - 14:39
tvsvizzera.it/spal con Keystone-ATS

Il livello dei laghi di Bienne, Thun e dei Quattro cantoni, per i quali vige il grado di allerta massimo (5), continua a salire. Quest'ultimo a Lucerna in mattinata, verso le 10, ha superato la soglia critica di 434,9 metri e ha iniziato a inondare una parte del centro.

I ponti pedonali della città vecchia sono chiusi, tra i quali il celebre Kapellbrücke, così come lo svincolo autostradale vicino. L'acqua ha invaso la centrale Schwanenplatz, secondo quanto hanno annunciato le autorità comunali, che hanno però precisato che la situazione dovrebbe migliorare nel corso della giornata.

A Berna l'Aar è uscita dagli argini in più punti. Al momento sono allagati il quartiere Altenberg e il centro balneare di Marzili.

Le forti piogge hanno fatto esondare corsi d'acqua minori nel canton Sciaffusa, che hanno parzialmente allagato i comuni di Schleitheim e Beggingen. Un'improvvisa ondata ha attraversato le strade, trascinando veicoli e distruggendo piccoli ponti.

Contenuto esterno

Secondo la polizia cantonale, nessuno è rimasto ferito, ma diversi animali domestici risultano dispersi. Le forze dell'ordine hanno ricevuto oltre 60 chiamate d'urgenza.

A Svitto, le chiamate sono state una ventina a causa di case e strade inondate. Le autorità hanno chiuso diverse vie di circolazione, in particolare l'autostrada A4 fra Goldau e Seewen.

Nel canton Uri, l'Axenstrasse è stata temporaneamente chiusa fra Flüelen e Sisikon. Il sistema di sorveglianza automatico ha fatto scattare un allarme nella notte per la caduta di diverse pietre. La strada è stata poi riaperta in mattinata dopo le verifiche dei geologi che hanno ispezionato la zona in elicottero.

Sabato le condizioni meteo dovrebbero essere ancora instabili: un deciso miglioramento, con alta pressione e rialzo delle temperature, è atteso solo per lunedì.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.