Navigation

Luce verde di Berna all'abbattimento dei lupi retici

Abbattimenti in vista nel branco del Beverin. Keystone / Christian Brun

L'Ufficio federale dell'ambiente ha autorizzato la "regolazione" del branco di Beverin, reo di diverse razzie di bestiame e di incontri ravvicinati con escursionisti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 settembre 2021 - 14:39
tvsvizzera.it/spal con Keystone-ATS

Come ampiamente anticipato nelle scorse settimane le autorità grigionesi hanno ordinato, dopo il via libera di Berna, l'abbattimento di tre lupi del gruppo che si aggira attorno al massiccio delle Alpi Lepontine.

Il consigliere di Stato Mario Cavigelli ha fatto sapere oggi che l'Ufficio federale dell'ambiente ha accolto la richiesta di Coira dopo le numerose aggressioni alle greggi e i tre rischiosi incontri ravvicinati con persone ad opera di alcuni esemplari di questo branco attivo nella regione centro-occidentale del cantone.

Contenuto esterno

In proposito Berna raccomanda però di procedere alle soppressioni di giovani esemplari (e non del padre) all'interno del branco e in prossimità del bestiame o di insediamenti umani.

Questo tipo di prescrizioni, a detta degli esperti federali, consente di ottenere un effetto dissuasivo sui predatori e di aumentare anche il giusto e auspicabile timore nei confronti dell'uomo, allo scopo di prevenire guai maggiori.    

A procedere saranno i dipendenti dell'Ufficio per la caccia e la pesca che nelle scorse settimane aveva avviato i preparativi per entrare in azione. "È previsto un intervento rapido" indica una nota del Cantone trilingue nella quale si specifica che "si cercherà di abbattere gli animali all'interno del branco, in modo da ottenere un effetto di disturbo supplementare".

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.