Navigation

Lavori sulla Luino-Cadenazzo, niente treni fino a dicembre

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 09 giugno 2017 - 18:53
tvsvizzera/spal con RSI (Quotidiano del 9.6.2017)

Da domenica non transiteranno più treni dalla Svizzera a Luino. Si stanno infatti aprendo i numerosi cantieri per il potenziamento della linea ferroviaria, resosi necessario per assorbire l’incremento di traffico delle merci provocato dall’entrata in servizio della galleria di base del San Gottardo.

Dagli attuali 50 treni giornalieri si dovrebbe passare, a regime, a una novantina di transiti. Per le Ferrovie federali si tratterà di un investimento di circa 100 milioni di franchi che prevede numerosi interventi. Oltre al rifacimento della stazione di Magadino-Vira, è previsto il raddoppio di 2,7 chilometri dei binari tra Quartino e Contone e diverse altre opere collaterali.

Fino al 9 dicembre la tratta resterà completamente chiusa e tra Cadenazzo e Luino circoleranno bus sostitutivi. I lavori termineranno solo a fine 2019. Anche sul versante italiano sono in corso le opere di ristrutturazione della linea, in particolare per l’adeguamento dei profili delle gallerie allo scopo di consentire il passaggio dei nuovi convogli lunghi fino a 700 metri e alti 4.

In proposito il comune di Gambarogno ha deciso di ritirare il ricorso contro il progetto al Tribunale amministrativo federale dopo le garanzie ricevute dalle FFS in merito alle misure di accompagnamento e i correttivi atti a migliorare la sicurezza e la mobilità nella regione.    

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.