Navigation

Trump vuole aumentare di 54 miliardi le spese militari

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 28 febbraio 2017 - 13:06
tvsvizzera/soal con RSI (TG del 28.2.2017)

Donald Trump ha promesso un aumento, definito “storico”, delle spese militari del 10 per cento, pari a 54 miliardi di dollari.

La novità è prevista nella legge di bilancio che l’amministrazione USA sta mettendo a punto per il prossimo anni. Per compensare questo vertiginoso incremento delle uscite per armamenti, che già oggi superano i 600 miliardi di dollari, il presidente americano intende risparmiare su ambiente e cooperazione internazionale mentre non sembra che verranno toccate le spese sociali e previdenziali.

Quella che verrà presentata il 13 marzo - e di cui dovrà ottenere l’approvazione del Congresso -, ha rivelato Donald Trump, sarà una legge di bilancio “per la difesa e la sicurezza”.

È inoltre imminente, trapela da fonti vicine alla Casa Bianca, un nuovo decreto per vietare temporaneamente l’ingresso negli Stati Uniti dei cittadini con visto provenienti da sette paesi islamici ritenuti a rischio (Siria, Iraq, Iran, Sudan, Yemen, Libia e Somalia).

Di questi temi il presidente parlerà verosimilmente nel suo primo atteso discordo al Congresso previsto per questa sera, nel quale traccerà le linee politiche del suo quadriennio alla Casa Bianca.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.