Navigation

I segreti dei colori del Luini svelati a Lugano

L'accesso all'imponente murale è possibile grazie a un'impalcatura mobile. SUPSI

Il laboratorio mobile europeo MoLab è a Lugano per studiare un celebre dipinto murale di Bernardino Luini. Fino a venerdì, gli esperti indagano in particolare il tipo di colore utilizzato dall'artista, seguace di Leonardo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 luglio 2018 - 20:45
tvsvizzera.it/ri con RSI (Quotidiano del 12.07.2018)

Colla animale o uovo? Con quale legante il Luini ha mescolato i pigmenti delle sue tempere? Sono informazioni importanti, per un futuro restauro di un'opera che risale al 1529Link esterno. Così come lo è analizzare l’adesivo delle lamine metalliche che impreziosivano gran parte della superficie dipinta, di cui rimangono ora solo poche tracce.

'La passione e crocifissione di Gesù' nella Chiesa di Santa Maria degli AngioliLink esterno, a Lugano, è considerato l'affresco rinascimentale più importante in Ticino e uno dei più importanti della Svizzera.

Un ambíto ausilio europeo 

La settimana di studiLink esterno che si è aperta lunedì vede lavorare, fianco a fianco, gli esperti europei con gli studenti e i docenti del Corso di laurea in Conservazione e restauroLink esterno della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana SUPSI.

La possibilità di avvalersi degli strumenti d'avanguardia del laboratorio mobile è dovuta tra l'altro ai risultati della tesi di laurea di una ex studentessa SUPSI, Lucia Regazzoni, che ha aiutato a vincere un bando Ue [intervista qui sotto].

Contenuto esterno

Il MoLabLink esterno, che offre i suoi servizi gratuitamente ma attraverso un severo e competitivo processo di selezione, effettua naturalmente analisi non invasive, utilizzando ad esempio la spettroscopia infrarossa.

L'accesso all'imponente murale -13 metri in altezza e 12 in larghezza, per una superficie dipinta di circa 120 metri quadri- è possibile tramite un'impalcatura mobile.

 


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.