Navigation

La vita privata di Alain Berset finisce sui banchi del Parlamento

I fatti risalgono al 2019 e sono stati portati alla luce dal settimanale Weltwoche. Keystone / Peter Klaunzer

Si tratta di una vicenda privata che tocca il consigliere federale Alain Berset, ma l'Unione democratica di centro (UDC) vuole comunque vederci chiaro.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2021 - 20:57
tvsvizzera.it/MaMi

Parliamo di un tentativo di ricatto ai danni del capo del Dipartimento federale della Sanità da parte di una donna che la stampa identifica come la sua ex amante, anche se di questo non ci sono conferme.

Il tentativo di estorsione nei confronti del consigliere federale Berset risale a due anni fa ed è stato portato alla luce dal settimanale Weltwoche l'anno scorso. Ora però il caso si arricchisce di alcuni nuovi dettagli. Una vicenda complessa, che il consigliere federale reputa chiusa ed esclusivamente privata. In Parlamento però non sono tutti d'accordo, soprattutto l'Unione democratica di centro e, a tal proposito verranno chiesti maggiori lumi, in particolare sul ruolo che avrebbero avuto nella vicenda alcuni stretti collaboratori del ministro elvetico. I dettagli nel servizio da Berna di Davide Paggi.

Contenuto esterno


 

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.