La televisione svizzera per l’Italia

La Svizzera (e il mondo) in cordoglio per Tina

persone depositano fiori davanti a un cancello
Fan venuti a omaggiare la star davanti alla sua abitazione a Küsnacht, canton Zurigo. © Keystone / Michael Buholzer

È iniziato nella notte e non si è ancora concluso il pellegrinaggio di decine di fan della regina del Rock'n'roll davanti al cancello della sua abitazione sul lago di Zurigo. Omaggi anche dal mondo politico.  

Sono passate poche ore dall’annuncio del decesso della regina del Rock’n’roll Tina Turner e di fronte alla sua abitazione in Svizzera, il castello Algonquin di Küsnacht, sul lago di Zurigo, decine di persone sono già passate per renderle un ultimo omaggio, depositando fiori, candele e messaggi.  

donna inginocchiata davanti a mazzi di fiori
Per molte e molti fan, la cantante ha lasciato un segno indelebile nel mondo della musica. © Keystone / Michael Buholzer

“Era la regina perché era totalmente coinvolta nella sua musica. Il suo corpo, la sua voce, lei era molto forte”; “Una persona come lei dovrebbe vivere per sempre”; “Sono scioccato. Amo Tina, la regina di tutte le donne”: sono alcune delle testimonianze raccolte dall’agenzia Keystone-ATS tra i fan che si sono raccolti davanti alla sua casa. 

donna fotografa casa di tina turner attraverso un cancello
In pellegrinaggio davanti all’abitazione della cantante. © Keystone / Michael Buholzer

La star si è trasferita in Svizzera nel 1995 con il suo compagno, il tedesco Erwin Bach, oggi 67enne. Nel 2013, tre mesi dopo aver sposato Bach e aver acquisito la cittadinanza svizzera, ha rinunciato a quella statunitense. 

Nella Confederazione il cordoglio è grande: oltre ai fan, hanno espresso la propria tristezza anche i suoi vicini di casa – “Tina Turner era amata dai vicini, era una donna piacevole, modesta e che amava la vita”, ha confidato una vicina a Keystone-ATS – come pure il presidente della Confederazione Alain Berset, che nell’apprendere la notizia del decesso della cantante ha twittato “Con la morte di Tina Turner, il mondo ha perso un’icona. Le sue canzoni e i molti ricordi ad esse associati continueranno a vivere. Penso ai parenti di questa donna superlativa che ha trovato una seconda casa in Svizzera”. 

Contenuto esterno

Tina Turner non si sentiva a casa solo sulle sponde del lago di Zurigo, ma aveva anche una profonda relazione con Montreux, nel Canton Vaud. Era infatti amica intima di Claude Nobs, fondatore del Festival Jazz. 

“È venuta a più riprese a trovare Claude nel suo chalet di Caux”, sulle colline di Montreux, ha rivelato a Keystone-ATS Thierry Amsallem, presidente della Fondazione Claude Nobs e compagno di quest’ultimo per 25 anni. “Quando è scomparso Claude, abbiamo organizzato una piccola cerimonia nel suo chalet e Tina era venuta a dirgli addio”, si ricorda. 

La Svizzera come casa e come palco 

Tina Turner, oltre a vivere in Svizzera da ormai quasi 30 anni, ha calcato molti palchi della Confederazione: Montreux Jazz Festival, Piazza Grande di Locarno, lo stadio Cornaredo di Lugano, l’Hallenstadion si Zurigo, per citarne solo alcuni. Esibizioni che sono sempre state accolte dal pubblico con grande entusiasmo. Nel 2010 la Radiotelevisione della Svizzera tedesca le consegnò anche lo Swiss Award (massimo riconoscimento musicale elvetico) per la categoria “show”. Due anni dopo arrivò un altro riconoscimento rossocrociato: l’Università di Berna le conferì il dottorato honoris causa per “l’unicità della sua opera musicale e artistica”. 

Contenuto esterno

La cantante amava la Confederazione: “Qui mi sento a casa” aveva dichiarato in diverse occasioni. Diceva di recarsi regolarmente alle urne, aveva imparato il tedesco e amava la cucina elvetica, formaggi e bürli (i panini rotondi spesso serviti con il Bratwurst, per intenderci) in particolare.  

Una lunga carriera coronata di successi 

Nel corso della sua carriera, iniziata negli anni Cinquanta negli Stati Uniti, Tina Turner ha vinto otto Grammy Awards, il massimo riconoscimento musicale americano. Con successi come “Proud Mary” e “The Best”, ha infiammato le folle di tutto il mondo con la sua voce inimitabile e la sua presenza scenica esplosiva. Sua anche una delle colonne sonore più famose della saga di James Bond 007, Goldeneye. 

Contenuto esterno

Tina Turner ha sempre dichiarato di non aver paura di invecchiare e in aprile ha confidato al quotidiano britannico The Guardian che sperava di essere ricordata come la “Regina del Rock’n’Roll”. Ed è così che la stanno ricordando in tutto il mondo. 

Il giocatore di basket Magic Johnson si è commosso per la perdita della “leggendaria regina del rock”. Mick Jagger, cantante dei Rolling Stones, l’ha definita “talmente talentuosa” e “calda, divertente e generosa”. Anche il chitarrista della band, Ronnie Wood, ha deplorato la perdita della “regina del rock e della soul”. 

Contenuto esterno

“I termini ‘leggendario’, ‘icona’, ‘diva’ e ‘superstar’ sono spesso usati impropriamente, eppure Tina Turner li incarna tutti e molti altri”, ha dichiarato dal canto suo Mariah Carey. Gloria Gaynor, un’altra regina della musica, ha ricordato che Tina ha “aperto la strada a tante donne del rock, sia bianche che nere”. 

Il presidente statunitense Joe Biden l’ha acclamata come “l’unica donna ad aver vinto nelle categorie pop, rock e R’n’B” ai Grammy Awards, “segno della sua versatilità, creatività e dell’ampio appeal che ha esercitato su diversi tipi di pubblico”. Una “stella la cui luce non si spegnerà mai”, ha scritto il già presidente statunitense Barack Obama. 

Contenuto esterno


Attualità

Manifestanti eritrei sulla Piazza federale.

Altri sviluppi

Gli eritrei manifestano per i loro diritti in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le e i partecipanti hanno contestato a Berna i ventilati respingimenti verso Stati terzi e l'obbligo del passaporto per l'ottenimento del permesso di soggiorno.

Di più Gli eritrei manifestano per i loro diritti in Svizzera
Due pompieri osservano la portata del Rodano nei pressi di Sierre.

Altri sviluppi

Maltempo, situazione in lento miglioramento in Vallese

Questo contenuto è stato pubblicato al Nonostante il lieve calo delle acque del Rodano e dei suoi affluenti, il livello di allarme e lo stato d'emergenza non vengono revocati.

Di più Maltempo, situazione in lento miglioramento in Vallese
Bimbi attorno a un cratere formato dalle bombe israeliane.

Altri sviluppi

Bombe vicino alla Croce Rossa a Gaza

Questo contenuto è stato pubblicato al L'esercito israeliano è tornato a bombardare pesantemente Gaza la scorsa notte: i morti sono almeno 22 e i feriti 45.

Di più Bombe vicino alla Croce Rossa a Gaza
Due veicoli della polizia in centro a Zurigo.

Altri sviluppi

‘ndrangheta, indagate tre persone residenti in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al L'Antimafia di Catanzaro chiede assistenza giudiziaria a Berna nell'ambito di un'indagine sulla cosca Maiolo, perquisizioni a Zurigo, Berna e Turgovia.

Di più ‘ndrangheta, indagate tre persone residenti in Svizzera
Interventi nei pressi della centrale idroelettrica a Vissoie nella val d'Anniviers (Vallese).

Altri sviluppi

Maltempo, sfollate 230 persone in Vallese

Questo contenuto è stato pubblicato al Il cantone bilingue è la zona più colpita da frane e inondazioni dovute alle intense precipitazioni di questi giorni. Zermatt isolata a causa degli smottamenti e dell'esondazione della Vispa. Preoccupano i corsi d'acqua delle valli laterali.

Di più Maltempo, sfollate 230 persone in Vallese
Donna in carrozzina.

Altri sviluppi

L’80% delle stazioni accessibili alle persone disabili

Questo contenuto è stato pubblicato al I recenti interventi di adeguamento negli scali ferroviari e alle fermate periferiche hanno migliorato l'agibilità degli stessi ma non sono stati rispettati gli obiettivi legali.

Di più L’80% delle stazioni accessibili alle persone disabili
I legali della potente famiglia Hinduja, Nicolas Jeandin (sinistra) e Robert Assael, che hanno preannunciato ricorso.

Altri sviluppi

La potente famiglia Hinduja condannata per usura

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Tribunale di Ginevra infligge pesanti pene detentive a quattro componenti della ricchissima famiglia indiana per aver sfruttato i domestici, pagati tra i 200 e i 400 franchi al mese.

Di più La potente famiglia Hinduja condannata per usura
Rishi Sunak

Altri sviluppi

Sul Partito conservatore britannico si abbatte lo scandalo scommesse

Questo contenuto è stato pubblicato al A due settimane dalle elezioni, il partito del premier Rishi Sunak non solo è dato ai minimi storici, ma è anche scombussolato dalle dimissioni di direttore della campagna elettorale Tony Lee, coinvolto nello scandalo delle scommesse fatte sulla data del voto.

Di più Sul Partito conservatore britannico si abbatte lo scandalo scommesse
Zermatt

Altri sviluppi

Rischio esondazioni, Zermatt tagliata fuori dal mondo

Questo contenuto è stato pubblicato al Da venerdì mattina, la località turistica ai piedi del Cervino è inaccessibile. A causa del rischio di esondazione del torrente Vispa, nessun treno circola tra Visp e Zermatt, che non è raggiungibile neppure via strada a causa di smottamenti nella località.

Di più Rischio esondazioni, Zermatt tagliata fuori dal mondo
donald sutherland

Altri sviluppi

Il cinema in lutto per la scomparsa di Donald Sutherland

Questo contenuto è stato pubblicato al L'attore canadese è morto giovedì all'età di 88 anni. Dopo gli esordi teatrali e parti minori, Sutherland conobbe il successo alla fine degli anni '60, con La sporca dozzina e Mash.

Di più Il cinema in lutto per la scomparsa di Donald Sutherland

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR