Navigation

La presunta positività di Djokovic è un giallo

Contenuto esterno

Djokovic è risultato positivo al Covid-19 lo scorso 16 dicembre e per questo motivo non ha dovuto sottoporsi alla vaccinazione per entrare legalmente in Australia, dove intende disputare gli Open di tennis. Lo affermano i legali del campione serbo che hanno depositato la documentazione relativa alla presunta esenzione medica al tribunale di Melbourne, con cui chiedono di annullare del visto per l'ingresso nel paese.

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 gennaio 2022 - 22:52

I conti però non tornano: a quella data e il giorno successivo, come è subito stato veicolato nei social media e nei siti di tutto il mondo, Novak Djokovic è stato immortalato in due eventi pubblici, in mezzo alla gente e privo delle precauzioni richieste dai protocolli sanitari contro l'infezione. Sulla questione del visto sono  comunque chiamati a pronunciarsi i giudici australiani lunedì.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?