Navigation

La più grande centrale fotovoltaica alpina svizzera è quasi pronta

Una diga che si trasforma anche in centrale fotovoltaica: il progetto al Muttsee, nel Cantone Glarona, è ormai quasi ultimato.

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 agosto 2021 - 16:10
Keystone-ATS/mar

A meno di intoppi dell'ultimo minuto, la centrale costruita sulla diga del Muttsee, a 2'500 metri d'altezza, sarà completata in settembre.

La superficie dei 5'000 moduli solari posati sullo sbarramento è di 10'000 metri quadrati, ovvero circa un campo da calcio e mezzo.

L'impianto ha una potenza totale di 2,2 megawatt ed è sufficiente per coprire il fabbisogno in elettricità di 740 famiglie di quattro persone.

Situata al di sopra dello strato di nebbia in cui spesso è avvolto l'Altipiano, potrà facilmente produrre corrente anche in inverno. Il muro dello sbarramento è inoltre rivolto verso sud.

Non esistendo nessun collegamento stradale che porta alla diga, gli elementi della centrale sono trasportati sul posto dall'elicottero.

All'origine del progetto vi sono le aziende elettriche Axpo e IWB. Nel 2019, quando era stato presentato l'impianto, i costi di costruzione erano stati stimati in 5,5 milioni di franchi svizzeri.

L'elettricità prodotta è già stata venduta. Axpo e IWB hanno infatti concluso un contratto a lungo termine con la catena di supermercati Denner, che acquisterà l'energia solare per i prossimi 20 anni.



I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.