Navigation

La guerra al green pass

Keystone / Michael Buholzer

Certificati falsi e comprati, controlli inadeguati, contagi esplosi e conseguenze economiche: sono questi i temi al centro dell'inchiesta di Patti Chiari.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 febbraio 2022 - 18:30
RSI, Patti Chiari

A due anni dalla sua apparizione la lotta contro il Covid-19 non è ancora finita. La battaglia continua, su più fronti: prevenzione, regole, vaccini, green pass, ma molte domande restano ancora aperte.

Patti Chiari, il programma di inchiesta della Radiotelevisione svizzera in lingua italiana, fa il punto sulla situazione nella Svizzera italiana partendo proprio dai certificati Covid. I passaporti vaccinali, che aprono la strada a chi vuole frequentare bar ristoranti, luoghi pubblici, stanno infatti dividendo in due la società: vaccinati e no.

Contenuto esterno

Ma fatta la legge, scoperto l’inganno. In Svizzera circolano green pass falsi, esibiti da cittadini che non si sono vaccinati e che con questo comportamento mettono a rischio la comunità. Una giornalista di Patti Chiari si è messa all’opera e… sorpresa: è riuscita a procurarsi questi documenti.

Sembra incedibile ma anche i codici QR che garantiscono la validità del documento sono in vendita. Corredarli con il proprio nome e la data di nascita? Un gioco da ragazzi. A crearli sono veri e propri criminali, probabilmente con l'aiuto di insospettabili complici all’interno delle strutture sanitarie nazionali che aggirano controlli e verifiche.

Ma questi green pass, quindi, vengono controllati a dovere? Un test di Patti Chiari nei bar, ristoranti, musei e piscine della Svizzera italiana rivela sorprese davvero impreviste.

L'inchiesta incontra anche i cittadini alle prese con domande e dubbi, anche chi da "no vax" dichiarato, dopo essersi ammalato, ha cambiato opinione. 

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?