Navigation

La fine delle ultime grandi restrizioni

Sono nuovamente ammesse le grandi tavolate © Keystone / Gaetan Bally

In Svizzera sono entrati in vigore sabato gli ultimi importanti allentamenti legati alla crisi pandemica: riaprono le discoteche, sono caduti i limiti per i posti a sedere nei ristoranti ed è stato abolito l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 giugno 2021 - 21:01

Sussistono, però, alcuni dubbi nei luoghi che hanno sia aree aperte che chiuse, come per esempio alla stazione centrale di Zurigo: l’obbligo della mascherina all’interno resta, ma non nell’atrio, poiché è aperto da entrambi i lati. Una situazione un po’ confusa, insomma, che diverse persone hanno deciso di risolvere continuando a indossarla. Le Ferrovie federali svizzere hanno dal canto loro assicurato che nei prossimi giorni forniranno indicazioni più precise sul comportamento da adottare.

Confusione anche in alcuni centri commerciali con spazi “ibridi”, che però si risolveranno nei prossimi giorni.

Contenuto esterno

Tutto chiaro, invece, nei ristoranti, dove ormai è possibile vedere tavoli occupati da più di quattro persone (limite che era in vigore da diversi mesi ormai). Numerosi stabilimenti hanno registrato il tutto esaurito a pranzo, nonostante permanga l’obbligo di distanziare i tavoli di 1,5 metri tra di loro e di indossare la mascherina quando ci si sposta all’interno del ristorante.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.