Navigation

La disoccupazione in Svizzera continua a essere ai minimi

© Keystone / Christian Beutler

A livello nazionale la disoccupazione resta stabile al 2 percento per il terzo mese consecutivo. Un tasso che non si riscontrava dal 2001, ma il Ticino è in controtendenza. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 settembre 2022 - 13:16
tvsvizzera.it/MaMi con Keystone-ATS

Alla fine di agosto presso gli uffici regionali di collocamento (URC) in Svizzera erano iscritti 91'372 disoccupati, 102 (-0,1%) in meno rispetto al mese prima e 34'983 (-27,7%) in meno dell'agosto 2021.

Il tasso di disoccupazione è rimasto invariato al 2,0% per il terzo mese consecutivo, a un livello storicamente basso.

Stando a quanto comunicato oggi della Segreteria di Stato dell'economia (SECO), in Ticino si contavano 3'922 disoccupati, 75 in più di luglio, ma 918 in meno dell'agosto dell'anno scorso. Il tasso di disoccupazione si attesta al 2,4%. Nei Grigioni i disoccupati iscritti erano 638, rispettivamente 21 e 281 in meno, per un tasso dello 0,6%.

Il servizio del TG:

Contenuto esterno

Ad essere più colpiti dalla disoccupazione sono i cantoni romandi con Ginevra che registra un tasso del 3,7%, seguito dal Giura (3,6%), Vaud (3,2%) e Neuchâtel (2,7%). Nidvaldo e Appenzello Interno sono invece i due cantoni che hanno meno disoccupati: in entrambi la percentuale è dello 0,5%.

A livello nazionale, il numero di giovani (15-24 anni) senza lavoro in agosto è aumentato di 1'672 unità (+20,7%) rispetto a luglio attestandosi a 9'761, ossia 4040 persone in meno (-29,3%) rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Tra i lavoratori nella fascia di età tra i 50 e i 64 anni invece si contano 743 disoccupati in meno (-2,6%) rispetto al settimo mese dell'anno per un totale di 27'566; su base annua il calo è stato di 10'461 persone (-27,5%).

Se si analizzano i dati in base alla nazionalità, la quota di svizzeri senza lavoro è dell'1,5% (+0,1 punti percentuali rispetto a luglio e -0,5 rispetto all'agosto 2021) mentre quella degli stranieri è del 3,4% (rispettivamente invariata e -1,2).

Complessivamente, indica la SECO, le persone in cerca d'impiego registrate nel mese di agosto erano 161'394, 1'921 (-1,2%) in meno rispetto a luglio e 53'021 (-24,7%) in meno su base annua.

I dati relativi al lavoro ridotto (gli ultimi disponibili sono quelli di giugno) mostrano che ad esserne colpite sono state 2'893 persone, ovvero 2'659 in meno (-47,9%) rispetto al mese precedente. Le aziende interessate sono diminuite di 308 unità (-32,1%) portandosi a 652. Il numero delle ore di lavoro perse è calato di 137'025 unità (-44,9%), portandosi a 167'978 ore.

Stando a quanto comunicato giovedì della Segreteria di Stato dell'economia, in Ticino si contavano 3'922 disoccupati, 75 in più di luglio ma 918 in meno dell'agosto dell'anno scorso. Il tasso di disoccupazione si attesta al 2,4%. Nei Grigioni i disoccupati iscritti erano 638, rispettivamente 21 e 281 in meno, per un tasso dello 0,6%.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?