Navigation

La cima del Moléson affrescata da Saype

L'opera di Saype svetta sulle cime friburghesi Keystone / Valentin Flauraud

Un affresco gigante di 1'500 metri quadrati disegnato con pittura biodegradabile sulla cima del Moléson, nel canton Friburgo, sarà visibile fino a metà settembre.

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 agosto 2021 - 21:27
tvsvizzera.it/spal con Keystone-ATS

Si tratta dell'ultima opera di Saype, all'anagrafe Guillaume Legros, che proprio in questi giorni ha terminato gli ultimi dettagli.

"Un nouveau souffle" è il titolo dell'insolita pittura sull'emblematica cima friburghese dell'artista franco-svizzero, autore in passato di altre creazioni effimere sul Campo di Marte a Parigi, in Sudafrica, nel Benin e a Istanbul.

Questa volta l'iniziativa è stata promossa dal Rotary Club di Bulle, città dove il pittore 32enne ha vissuto, con l'intento di "sostenere e valorizzare il carattere eccezionale della sua regione invitando un artista di fama mondiale (...) dopo un anno e mezzo dettato dai capricci della pandemia, che ha preso il sopravvento su molti eventi culturali e minato l'industria del turismo", indica una nota.

"L'opera rappresenta un bambino che gioca con un giocattolo che non crea bolle, ma nuvole", ha spiegato Saype, per il quale è importante "avere un po' di leggerezza, di immaginazione e di fantasticherie" in un momento particolarmente complicato come quello che stiamo vivendo.

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.