Navigation

La Chiesa evangelica riconosce gli abusi del suo ex presidente

Gottfried Locher si è dimesso a fine maggio Keystone / Anthony Anex

L'ex presidente della Chiesa evangelica riformata in Svizzera (CERiS) Gottfried Locher ha violato l'integrità sessuale, psicologica e spirituale di una ex dipendente: è la conclusione di un rapporto d'indagine il cui contenuto è stato presentato mercoledì a Berna dalla commissione d'inchiesta incaricata dalla Chiesa evangelica.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 agosto 2021 - 22:37
tvsvizzera.it/mrj con Keystone-ATS

Secondo le conclusioni della commissione d'inchiesta, che si è rivolta a uno studio legale esterno per indagare sul caso, l'atteggiamento di Locher era abusivo, ha detto ai media la sua presidente Marie-Claude Ischer.

Il rapporto non fornisce una buona immagine dell’uomo: ha abusato del suo potere come presidente della Chiesa e ferito nella sua persona una ex dipendente, ha detto Roland Stach membro della commissione d'inchiesta, precisando che l'indagine sul caso è costata finora alla chiesa circa 400'000 franchi.

Contenuto esterno


Locher "non ha agito rettamente e non ha mostrato un comportamento esemplare nei confronti dell'ex dipendente", indica il rapporto. Invece di ridurre il rapporto con la querelante a una relazione professionale, ha costantemente fatto nuovi tentativi per spostarlo nuovamente verso una relazione personale. La donna era così esposta ad "avances indesiderate" da parte sua.

Per la nuova presidente della Chiesa evangelica riformata in Svizzera Rita Famos, è giusto che la denuncia sia stata trattata in maniera coscienziosa: “Niente deve essere messo a tacere e le denunce devono essere prese sul serio e gestite in modo professionale a tutti i livelli della Chiesa”.

Il presidente della CERiS Gottfried Locher si è dimesso dal suo incarico alla fine di maggio dopo che 12 teologi hanno pubblicato una lettera aperta nella quale veniva messo in discussione il suo comportamento. Indicavano che il caso riguardava una violazione dell'integrità sessuale e psicologica. La stampa di lingua tedesca ha evocato comportamenti abusivi nell'ambito di rapporti di lavoro.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.