Navigation

L'OMS mette in guardia contro gli eccessivi allentamenti

I contagi aumentano in molti Paesi, per ora però non si assiste ad un aumento delle ospedalizzazioni. Keystone / Ennio Leanza

Le varianti, soprattutto la Delta, stanno causando un aumento dei contagi non solo in Svizzera, ma anche in Europa e nel resto del mondo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 luglio 2021 - 14:33
Tvsvizzera.it/MaMi

L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sta monitorando la situazione e - nel suo rapporto settimanale - mette in guardia i Paesi contro un eccessivo allentamento delle misure di sicurezza e delle restrizioni sanitarie. Una raccomandazione seguita da diversi Paesi.

In Italia non ci saranno dunque maxischermi a Milano e all'Olimpico di Roma per l'attesissima finale con l'Inghilterra. L'aumento dei contagi legati alla variante Delta hanno infatti spinto le autorità ad optare per una scelta che limiti i rischi.

Contenuto esterno

Nella regione della Catalogna, in Spagna, oggi tornano in vigore alcune restrizioni contro il Covid-19 come risposta all'aumento dei contagi causati dalla variante Delta. Discoteche e altri locali notturni saranno dunque chiusi nel fine settimana e sarà necessario esibire un certificato vaccinale per accedere a manifestazioni all'aperto con oltre 500 persone. In Russia nelle ultime 24 ore sono stati accertati oltre 700 decessi dovuti al Covid, un nuovo picco da inizio pandemia. E anche in Australia è stato registrato una nuova impennata di casi, soprattutto nello Stato del Nuovo Galles del Sud. Il lockdown attualmente in vigore nell'area dovrebbe essere revocato venerdì, ma potrebbe essere mantenuto a causa degli attuali sviluppi. Una decisione presa anche in Argentina, dove il Governo ha esteso le restrizioni sanitarie fino al 6 agosto nel tentativo di arginare la diffusione del virus In Francia invece, c'è grande attesa per l'annuncio del presidente Emmanuel Macron di lunedì sera. Ieri il comitato scientifico ha infatti raccomandato di introdurre nuove misure mirate per evitare la diffusione della variante Delta.


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.