Navigation

L'inflazione mette a rischio migliaia di attività in Italia

L'inflazione mette in ginocchio l'economia. Keystone / Luca Bruno

Continua la corsa dell’inflazione in Italia. Secondo le stime preliminari dell'Istituto nazionale di statistica (Istat) in agosto l'indice nazionale dei prezzi al consumo registra un aumento dello 0,8% su base mensile e dell'8,4% nella comparazione annua (da +7,9% del mese precedente).

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 settembre 2022 - 22:16
tvsvizzera.it/spal con Keystone-ATS

Sono l'energia elettrica e il gas mercato libero che producono l'accelerazione dei prezzi dei beni energetici non regolamentati (in parte mitigata dal rallentamento di quelli dei carburanti) e che, con gli alimentari lavorati e i beni durevoli, spingono l’inflazione a un livello che non si registrava da dicembre 1985 (quando fu +8,8%), ha spiegato l'Istat in merito alle sue ultime rilevazioni.

Contenuto esterno

A correre sono anche i prezzi del cosiddetto carrello della spesa: i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona ad agosto crescono (su base annua) del 9,7% (dal precedente +9,1%), un aumento che non si osservava da giugno 1984.

Ma a soffrire sono anche bar e ristoranti. Secondo le associazioni di categoria sono 120'000 gli esercizi la cui sopravvivenza è a rischio nella ristorazione. Di sicuro mangiare fuori casa sta diventando più oneroso, come hanno già potuto constatare gli italiani di ritorno dalle ferie negli scorsi giorni.

Un’evoluzione che è analoga a quella riscontrata nei paesi vicini, come certifica il tasso annuo al 9,1% nell’Eurozona, livello mai raggiunto dalla creazione dell’euro. Meglio sta facendo la Svizzera, con un tasso annuo che è salito al 3,5%. Un risultato che è dovuto all’apprezzamento del franco rispetto alla valuta europea ma che costituisce pur sempre un campanello d’allarme, se confrontato con l’evoluzione monetaria nella Confederazione.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?